Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga: Buona la prima per Xavi, ok Atletico. Pari Sevilla e Villarreal

Il rigore di Depay stende l'Espanyol al Camp Nou, Siviglia in vetta: 2-2 con l'Alaves

Gli errori dei portieri nel Celta-Villareal hanno segnato le sorti di un incontro nel quale è stato il submarino amarillo ad andare più vicino alla vittoria. Il Villareal è passato in vantaggio al 27’ con Alberto Moreno, ha dominato e sprecato. Sul finale del secondo tempo è giunta la rete del pareggio del Celta con Brais Méndez grazie a una mancata trattenuta del portiere visitante su conclusione di Beltrán.

Il Sevilla non va oltre il pareggio nello scontro casalingo con l’Alavés, anche se deve ringraziare Rakitic per non essere uscito sconfitto dal Sanchez Pizjuan. La rete del croato, infatti, è giunta in pieno recupero, al 92’. Partita marcata dalla forte pioggia e dalle polemiche arbitrali, le ennesime in Spagna per una classe arbitrale molto, molto discutibile. Rigore assegnato agli ospiti per un fallo di mano in barriera, e uno identico non assegnato al Sevilla. L’Alavés, in serie utile da 5 partite, ha avuto il merito di portarsi per due volte in vantaggio, ma il demerito di essersi fatta raggiungere altrettante volte. Le reti dell’incontro sono state realizzate da Laguardia al 5’, Ocampos al 38’, Joselu al settimo di recupero della prima frazione su calcio di rigore, e da Rakitic, al 92’, per il 2 a 2 finale.

Con una rete realizzata all’87’, Felipe consente all’Atletico di tirare un sospiro di sollievo e conquistare la vittoria in casa contro l’Osasuna. Una partita più complicata e difficile del previsto per l’ordine e l’organizzazione dei rivali che non hanno sofferto più di tanto i colchoneros nel corso dell’incontro.

Vittoria all’esordio in panchina di Xavi con il suo Barça. Nel derby contro l’Espanol, Memphis Depay firma la rete della vittoria su calcio di rigore per un fallo subito dalle stesso numero nove blaugrana. Una squadra trasformata, il Barcelona, dall’arrivo dell’ex numero 6 catalano. Il Barça ha giocato un primo tempo di rara bellezza e intensità, ma è calata nella ripresa per il notorio e ormai cronico calo fisico e atletico dovuto alla errata preparazione fisica estiva e ai mancati allenamenti di Ronald Koeman. L’Espanyol ha così sfiorato il pareggio in diverse occasioni in chiusura di gara, ma per una volta la dea bendata ha deciso di sorridere in direzione della formazione di Laporta. Anche questo è un segno che qualcosa è cambiato.

Potrebbe interessarti