Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Liga

Liga: Il Real Madrid vince il ‘Clasico’, bene anche l’Atletico. Flop Siviglia

Barcellona battuto 3-1 al Camp Nou: decidono nella ripresa Sergio Ramos (rigore) e Modric. Colchoneros avanti con Llorente e Suarez, andalusi ko contro l'Eibar

Giornata di Clásico; giornata di forti, fortissime polemiche. Il Real Madrid vince al Camp Nou, ma è la direzione di gara di Martínez Munuera e del Var a prendersi le scene, scatenando un finimondo al termine della gara. Dai commenti dello stesso Koeman “perché il Var entra in scena solo contro di noi?” o “In cinque giornate il Var è stato usato solo contro di noi”. E ancora “sul rigore per il Madrid, prima c’è fallo di Ramos su Lenglet, poi Lenglet si aggrappa alla maglietta anche se non è una trattenuta sufficiente per farlo cadere. E se ti tirano la maglia in avanti non puoi cadere all’indietro”.

La eco delle polemiche si è sentita anche altrove, come a Sevilla. Il Betis ha immediatamente pubblicato un post a fine gara con le foto della trattenuta di Lenglet a Ramos e quella, ben più evidente e potente (maglietta strappata), subita da un suo giocatore proprio contro il Madrid e non giudicata da penalty dall’arbitro. Il rigore su Ramos è stato il clou di un incontro che il Madrid aveva sbloccato con Valverde, osservato, non contrastato, da un Busquets in pessima serata e pareggiato qualche minuto dopo da Ansu Fati, il primo minorenne della storia a segnare in un Clásico.

Le polemiche si sono levate ancora più forti perché prima del penalty assegnato a Ramos ne è stato negato uno clamoroso su Messi da parte di un Casemiro già ammonito. In questo caso arbitro e Var non sono intervenuti. Il rigore avrebbe automaticamente assegnato il secondo giallo al madridista con conseguente espulsione per doppia ammonizione del numero 14 blanco.

Un unico tiro in porta è sufficiente all’Eibar per battere il Sevilla al Sánchez Pizjuan. La formazione armena ha giocato un’ottima partita difensiva, bloccando ogni varco ai padroni di casa e andando a segno con Kike García. 21 tiri totali contro 3, 13 calci d’angolo a tre e un possesso di palla totalizzante non sono bastati al Sevilla per evitare la sconfitta.

Nuova caduta per l’Athletic Bilbao che perde a Pamplona contro l’Osasuna per uno a zero con rete di Rubén García Santos all’81’ su calcio di rigore. Per l’Athletic si tratta della terza sconfitta in quattro gare. L’Osasuna vola invece in classifica.

L’Atletico batte il Betis al Wanda con reti di Marcos Llorente, in apertura di ripresa, e Suárez nel recupero. Il Betis ha giocato l’ultimo quarto di gara in 10 uomini per l’espulsione di Montoya, rosso diretto, per un fallo ai danni di Carrasco.

Potrebbe interessarti