Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga Portugal: Benfica e Porto regine di Portogallo

di Marco SIMONELLI

In un campionato che aspetta solo lo scontro diretto per decidere l’assegnazione del titolo, Porto e Benfica fanno ormai a gara a chi vince con più gol di scarto. I biancoblu passeggiano sul Vitoria Guimaraes rifilandogli ben quattro gol e le Aquile rispondo con un netto 3 a 0 contro l’altro Vitoria, il Setubal. Subito dietro passo falso del Braga che ora rischia di perdere il terzo posto ai danni del Pacos.

Benfica-Porto

ENNESIMA PROVA DI FORZA PER PORTO E BENFICA – Non c’è più bisogno ormai di ribadire lo strapotere delle due squadre in testa al campionato portoghese che, come era facile pronosticare, continuano a vincere con una facilità imbarazzante. I numeri d’altro canto parlano chiaro: 17 partite giocate, 14 vittorie, 3 pareggi (compreso quello nello scontro diretto), 0 sconfitte e ben 44 gol segnati. La prima inseguitrice, il Braga, dista ormai ben 15 punti, un baratro che permetterà a Porto e Benfica di poter continuare senza terzi incomodi la loro corsa al titolo. Dopo i cinque gol della scorsa giornata, il Porto questa volta si ferma al poker contro il Vitoria Guimaraes, che comunque aveva ben figurato fino ad oggi. Gli stacchi imperiosi da calcio d’angolo di Mangala e Jackson Martinez congelano il risultato già nella prima frazione permettendo ai Dragoes di affrontare con più tranquillità la ripresa. Ripresa che vede la consacrazione definitiva dell’attaccante colombiano, che sigla altri due gol arrivando a quota 18 in 17 partite. Numeri veramente impressionanti che cercano di mettere pressione ai rivali del Benfica, impegnati nel posticipo della domenica sera. Tensione che però non avvertono minimamente le Aquile che si sbarazzano con un netto 3 a 0 del Vitoria Setubal. L’assedio degli Encarnados inizia da subito, con il palo su punizione preso da Rodrigo e il bel tiro di Perez che s’infila sotto l’incrocio. L’assenza di Cardozo non si fa sentire specie in fase realizzativa, dove Lima e Rodrigo sono bravissimi a non far rimpiangere il bomber paraguaiano siglando i gol che chiudono il match.

FRENATA BRAGA, NE PUO’ APPROFITTARE IL PACOS – Con il titolo che ormai è una prerogativa solo per due, e che molto probabilmente si assegnerà nello scontro diretto della penultima giornata, rimane emozionante e in bilico la conquista dell’ultima piazza Champions. Frena la sua corsa il Braga, detentore provvisorio del terzo posto, pareggiando in rimonta contro il Beira-Mar. La partita è un’altalena di emozioni, con i padroni di casa che si portano sul doppio vantaggio grazie ai gol di Yazalde e Rui Sampaio. Eder e Alan ristabiliscono la parità prima dell’intervallo ma Ruben riporta in vantaggio il Beira-Mar a inizio ripresa. Gli Arsenalistas non ci stanno e trovano il nuovo pareggio grazie al tap in di Joao Pedro dopo la traversa di Mossorò. Il Braga guadagna dunque un punto che potrebbe non bastare per mantenere la posizione in campionato, con il Pacos in agguato pronto a scavalcarli in caso di vittoria contro l’Estoril. Rosicchia due punti invece il Rio Ave che vince contro lo Sporting grazie a due autoreti. Alla squadra di Lisbona, che si ferma dopo tre risultati utili consecutivi, non basta il gol di Jeffren in apertura e viene ripresa e superata da due sfortunati autogol di Joaozinho e Mendes. La favola del Rio Ave continua e, dopo il terzultimo posto della scorsa stagione, ora sognare fa bene e infonde fiducia per il finale di stagione.

VITTORIE IMPORTANTI PER GIL VICENTE E MOREIRENSE – In coda importante vittoria per il Gil Vicente che si tira fuori da posizioni pericolose battendo il Maritimo in una gara dominata per tutti i 90 minuti. I gol di Vilela, Luis Carlos e la doppietta di Vieira mettono al sicuro il risultato rendendo inutile il rigore di Simao e il gol di Rafael nei minuti di recupero. Tra Olhanense e Academica finisce a reti bianche con gli ospiti che perdono una buona occasione per scavalcare in zona Europa League il Guimaraes. Della serie “a volte ritornano”, ecco che dopo un intero girone arriva la seconda vittoria in campionato del Moreirense, che batte ancora il Nacional. I gol di Nabil Ghilas e Renatinho, a cavallo dell’intervallo, regalano i tre punti ai Verdes e Brancos che subiscono il ritorno del Nacional dopo l’autogol di Andrade ma riescono a reggere fino al triplice fischio finale.

Potrebbe interessarti