Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga Portugal: Porto e Benfica in vetta

di Marco SIMONELLI

Il Benfica vince contro l’ultima in classifica e il Porto risponde battendo uno Sporting Lisbona in grande difficoltà. Perde un po’ di terreno il Braga che trova il pareggio solo nei minuti finali. A lottare per l’Europa League troviamo Gil Vicente, Rio Ave e Vitoria Guimaraes

Porto-Sporting 2-0

CORSA A DUE – Nell’anticipo della sesta giornata va in scena il testa-coda tra la capolista Benfica e il Beira-Mar, ultimo in classifica. La partita però non inizia nel migliore dei modi per i padroni di casa che dopo appena tre minuti sono già costretti a recuperare la rete di Sasso. Le Aquile provano a rimettere subito in piedi la gara grazie ad un possesso palla veloce che li porta più volte vicino al gol con Maxi Pereira e Salvio, e nei minuti di recupero Rodrigo si fa parare il rigore del pareggio. E’ nel secondo tempo che arrivano i meritati gol del Benfica che pareggia grazie alla rovesciata di Maxi Pereira che non lascia scampo a Rui Rego. Il gol dà fiducia ai Rossi che dopo due minuti si portano in vantaggio con il piattone a porta vuota di Rodrigo, che si fa perdonare l’errore dal dischetto. Altra vittoria importante per il Benfica che mantiene il primo posto in classifica e continua a convincere grazie ad un gioco spumeggiante.
Il Porto vuole tenere il passo delle Aquile e riscattarsi dopo il pareggio inaspettato della scorsa giornata, ma lo Sporting non è certo l’avversario più facile. La squadra di Lisbona sta vivendo un inizio di stagione difficile che ha portato all’esonero di Sa Pinto, ma una vittoria contro la capolista rilancerebbe i Leoni. L’inizio di partita è tutto bianco-blu e dopo dieci minuti il Porto è già in vantaggio grazie allo splendido gol di tacco di Jackson Martinez. Lo Sporting non sembra riuscire a reagire e subisce ancora le azioni offensive degli avversari, che però non trovano il gol del raddoppio. A inizio ripresa viene concesso il rigore del possibile 2 a 0, ma Lucho Gonzalez lo calcia sul palo. Da qui inizia una partita nervosa condita da tanti cartellini gialli e dall’espulsione di Marcos Rojo per i bianco-verdi, che riescono a rendersi pericolosi per la prima volta all’80’ grazie alla punizione di Pranjic. Il secondo rigore concesso ai Dragoes e segnato da James Rodriguez chiude definitivamente una partita che non era mai stata in discussione.
RALLENTA IL BRAGA – Dopo le fatiche di Champions in terra turca il Braga non riesce ad andare oltre il pareggio contro l’Olhanense, perdendo terreno dalla coppia di testa. Partenza in salita per il Braga che dopo appena tre minuti si trova già ad inseguire. Il gol di Abdi porta in vantaggio gli ospiti, ma la reazione è immediata e il pareggio arriva grazie alla rete di Barbosa. Sono i padroni di casa a fare la partita e ad avere le occasioni più pericolose, ma le ripartenze veloci dell’Olhanense portano alla doppietta di Evanilsnon. Nel secondo tempo la rete di Douglao accorcia le distanze, ma l’autogol di Amorim ristabilisce il doppio vantaggio per gli uomini di Sergio Conceicao. Il palo di Mauricio fa tremare il Braga, mentre quello di Mossorò sembra chiudere la partita. E invece nei dieci minuti finali gli Arsenalistas trovano il pareggio, e un punto importantissimo, grazie ai gol di Eder e Douglao (al terzo dei sei minuti di recupero).
PUNTI EUROPA LEAGUE – Dietro al terzetto di testa, in attesa di tempi migliori per lo Sporting Lisbona, troviamo Gil Vicente, Rio Ave e Vitoria Guimaraes, tutte vittoriose fuori casa.
Il Gil Vicente espugna il difficile campo del Nacional in una partita povera di emozioni risolta da un lampo nel secondo tempo di Rafa Silva. I Gilistas raggiungono così il quarto posto in classifica.
Segue a un punto di distanza il Rio Ave che, dopo aver fermato il Porto, s’impone per 3 a 1 contro l’Estoril. La partita inizia subito bene per i bianco-verdi, che al quarto d’ora sono già sul 2 a 0 grazie ai gol di Joao Tomas e Tarantini. L’Estoril prova a riorganizzarsi, ma il rosso diretto a Joao Paolo spezza le gambe alla squadra di casa. Nella ripresa il Rio Ave controlla la partita e segna il terzo gol ancora con Joao Tomas, e concede poi il gol della bandiera grazie all’autorete di Lionn.
A 8 punti troviamo anche il Guimaraes, vittorioso sul campo dell’Academica. Gli ospiti potrebbero portarsi in vantaggio su rigore ma Toscano si fa ipnotizzare da Ricardo. Passano pochi minuti ed è l’Academica a portarsi in vantaggio con il gol rocambolesco di Marinho. “A Briosa” sembra in totale controllo del match, ma negli ultimi venti minuti di gara il Vitoria ribalta la situazione con la doppietta di Soudani.
Preggio senza reti nella sfida tra Vitoria Setubal e Pacos Ferreira.

Potrebbe interessarti