Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Ligue 1: Icardi rilancia le ambizioni del Psg. In scia Monaco e Lione

Ligue 1 più viva che mai il Lilla rallenta e ne approfittano PSG,Monacò e Lione, ora la questione titolo è diventata una corsa a 4

Continua il giro sulle montagne russe della Ligue 1 che mai come in questa stagione, sembra decisa più che mai fino alla fine ad offrire spettacolo e non da poco. Ad aprire il weekend ci pensa la capolista Lilla, che tra le mura dell’Alta Francia riceve la vista del Montpellier, il team dell’Occitania parte subito forte tanto che al 21’ passa in vantaggio con Delort. Ciò fa esultare di gioia i tifosi del PSG, ma soprattutto il fatto che per quasi tutto il secondo tempo il Montpellier regge, ma all’85’ il Lilla vede una crepa nello scafo degli ospiti e colpisce con Araujo che firma il definitivo 1-1 che consente al team dell’Alta Francia di toccare quota 70 punti e continuare il suo viaggio in vetta , anche se alle spalle del Lilla è ormai sempre più pressante il PSG. Il team parigino dopo le notti magiche di Champions League in cui al termine della spettacolare doppia sfida con il Bayern Monaco, ha conquistato l’accesso per le semifinali dove incrocerà il Manchester City, ha saputo ripetersi anche in campionato dove tra le mura amiche del Parco dei Principi riceve la vista del Saint’Etienne. Il primo tempo si chiude con il risultato di 0-0, il match prende forma nella ripresa ma soprattutto nel segmento finale, infatti al 77’ il Saint’Etienne passa in vantaggio Bouanga, trascorrono due minuti ed il PSG pareggia con Mbappè. In molti pensano che la gara sia chiusa, ma il realtà il match ha ancora una carica esplosiva non da poco,perché all’87’ Mbappe su calcio di rigore realizza il 2-1,il Saint’Etienne non ci sta ed al 90’ pareggia con Hamouma, al 95’ il duo argentino Di Maria –Icardi confeziona la rete del definitivo 3-2, che consente al PSG di volare a quota 69 punti e portarsi ad una lunghezza Lilla, restando cosi in corsa su tutti i fronti: scudetto,Champions e Coppa di Francia.

Ma alle spalle del PSG resta ben saldo il Monacò, il team monegasco di scena in casa del Bordeaux per nulla intimorito dalla prova del PSG, risponde per le rime imponendosi con un secco 3-0. Dopo 29’ Volland realizza il momentaneo 1-0, la risposta del team girondino non arriva ed il team del Principato ne approfitta ed al 47’ raddoppia con Martins, il Bordeaux non reagisce ed al 90’ Jovetic con la rete del definitivo 3-0, scrive anche sul nome sul tabellino,lanciando un messaggio forte chiaro non solo a Parigi ma anche a Lilla: noi ci siamo e non molliamo. Dunque vittoria importantissima per il Monacò che vola a quota 68 punti, restando ad una lunghezza dal PSG ed a sole due dalla capolista. Ma ben saldo alle spalle del Monacò resta il Lione,che in casa del Nantes non fa sconti e grazie ad una doppietta di Depay, riesce ad imporsi per 2-1 volando cosi a quota 67 punti, veleggiando con una sola lunghezza di distacco dal Monacò, con due dal PSG e con sole 3 dalla capolista. Ciò di fatto riapre la corsa per lo scudetto, che mai come in questa stagione resta avvincente ed aperta, come aperta resta la corsa per un posto nella prossima Conference League.

Chi rallenta in zona europea è il Lens che in casa del Brest viene bloccato sul risultato di 1-1, di tale risultato ne approfitta il Marsiglia che imponendosi per 3-2 sul Lorient, tocca quota 52 punti accorciando ad una sola lunghezza il distacco dal Lens e quindi dalla zona europea della classifica. Ma, alla spalle del team provenzale resta ben saldo il Rennes, il team della Bretagna imponendosi con un secco 3-0 in casa dell’Angers, vola a quota 51 punti veleggiando ad una sola lunghezza del Marsiglia ed a sole due dal Lens e quindi dalla prossima Conference League. Finisce 0-0 lo scontro a centro classifica tra Reims e Metz,due formazioni ormai salve a cui il punto guadagnato va più che bene,essendo entrambe lontane dalla zona europea della classifica. Provano a muoversi Nimes e Strasburgo che pur pareggiando per 1-1,conquistano un buon punto a testa, chiude il quadro al vittoria a sorpresa del Digione che tra la mura amiche strapazza per 2-0 il Nizza, conquistando una vittoria che più per la classifica ormai compromessa, fa tanto a livello morale.

Archiviato il campionato l’attenzione del popolo transalpino si sposta tutta sui quarti di finale della Coppa di Francia che andranno in scena Martedì e Mercoledì, ad aprire la due giorni di coppa saranno Tolosa e Montpellier impegnate contro i dilettanti del Vallieres e Roussillon, gare che i due club di Ligue 2 e Ligue 1 dovrebbero vincere senza troppe difficoltà, ma il vero spettacolo andrà in scena mercoledì quando ad affrontarsi ci saranno PSG- Angers e Lione –Monacò, due partite tutte da seguire perché promettono gol e spettacolo con in palio il biglietto che vale le semifinali della Coppa nazionale. Tra PSG ed Angers ben13 sono i precedenti, con 12 vittorie per i parigini ed 1 pareggio, il team parigino arriva a tale match con il morale a 1000 e la voglia di continuare a stupire.

Dal canto suo l’Angers salva da tempo,lavora su questa partita ormai da un po’,ed il fatto di poter eliminare il PSG e magari provare anche vincere il titolo sono un stimolo importantissimo per il club angioino,che senza dubbio venderà cara la pelle. Non meno interessante il big match tra Lione e Monacò, la due formazioni in lotta anche in campionato, cercheranno ad ogni modo di conquistare il pass per le semifinali, con il preciso scopo di vincere il titolo che renderebbe ancor più gloriosa una stagione fin qui già ottima da parte di entrambe le formazioni. Negli ultimi 18 incontri ben 5 sono stati i successi del Lione,4 pareggi, 5 le vittorie monegasche, gara dunque che si preannuncia spettacolare dove poter fare un pronostico è quanto mai difficile,ma una cosa è certa lo spettacolo non mancherà.

Potrebbe interessarti