Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Ligue 1

Ligue 1: Psg Campione d’Inverno! Frena il Lille, crollo Monaco

Con un bottino di 47 punti il PSG in Francia conquista il titolo di campione d'inverno,ma in Europa è solo terzo, intanto il mercato scalda i motori, primo grande colpo sarà il passaggio di Balotelli al Marsiglia

Dopo gli ottavi di finale della coppa di Lega, a salutare il 2018 ci pensa la Ligue 1 con le gare di andata della diciannovesima giornata, dopo essersi praticamente cucito metà scudetto sul petto, aver raggiunto gli ottavi di Champions, aver centrato i quarti nella Coppa di Lega, aver conquistato la Supercoppa di Francia ed essersi laureato campione d’inverno in Francia, il PSG grazie ad una rete di Mbappè liquida la pratica Nantes, e pur avendo una gara da dover recuperare vola a quota 47 punti, che gli consentono di agganciare il terzo posto nella classifica delle migliori prime d’Europa, con un lunghezza di distacco da Liverpool e con 2 dalla Juventus, ma nonostante l’ottimo cammino fin qui svolto, i due pareggi consecutivi e la da gara da dover recuperare, non ha permesso al PSG di diventare la campionessa d’inverno europea, titolo andato alla Juventus. Chiusura di 2018 da dimenticare in casa Nantes, dopo l’eliminazione dalla Coppa di lega per mano del Rennes, anche la sconfitta in campionato ha lasciato l’amaro in bocca, che senza dubbio sarà presto dimenticato con i successi del nuovo anno.

Chi rallenta è il Lilla che tra le mura amiche viene superato per 2-1 dal Tolosa, che vola a quota 21 punti compiendo un bel passo verso la salvezza, chi non approfitta della sconfitta del team dell’Alta Francia è il Lione. L’Olimpique dopo aver centrato la qualificazione ai quarti di finale della Coppa di lega, ha risentito e non poco del match infrasettimanale, tanto che contro Montpellier non va oltre il semplice 1-1,che senza dubbio regala ad entrambe le formazioni un buon punto in classifica, soprattutto al Lione che resta a due lunghezze dal Lilla. Il punto va bene anche al Montpellier che vola a quota 30, aggancia il quarto posto e veleggia con due lunghezze di distacco da Lione e con 4 dal Lilla, restando cosi nella scia non solo della Champions ma anche del secondo posto.

Chi non brilla è anche il Marsiglia, il team guidato da Garcia dopo l’eliminazione dalla Coppa di lega per mano dello Strasburgo, cosa che non ha fatto piacere alla proprietà americana che vedeva nella seconda coppa nazionale un possibile obiettivo stagionale, il team Provenzale ha poi chiuso il 2018 con il pareggio per  1-1 in casa dell’Angers, risultato che va bene solo al team bretone che in tal modo vola a quota 19 punti e compie nel finire di 2018 un altro passo verso la salvezza. Discorso diverso per il Marsiglia che dal nuovo anno dovrà dare alla propria stagione un importante cambio di rotta, chi approfitta di tali risultati è il Sant’Etienne che tra le mura amiche liquida con un pesante 3-0 il Digione, con ancora nelle gambe la stanchezza per il match di Coppa, il successo consente al team della Loira di volare a quota 30 punti, agganciare il quinto posto e veleggiare con 4 lunghezze di svantaggio dal Lilla secondo in classifica, entrando cosi di diritto in corsa non solo per la qualificazione per la prossima edizione della Champions League, ma anche per il secondo posto finale.

Dopo aver conquistato l’accesso ai quarti di finale della Coppa di Lega eliminando il Nantes, il Rennes si ripete anche in campionato dove con un sonoro 4-0 supera anche il Nimes, ancora stordito per l’eliminazione rimediata con il La Havre in coppa di lega. La vittoria consente al team del bretone di volare a quota 26 punti ed entrare nella scia della zona europea della classifica, anche se ora il sogno più immediato è senza dubbio l’accesso alle semifinali della Coppa di lega. Stesso discorso per lo Strasburgo che dopo aver conquistato le semifinali nella Coppa di lega eliminando il Marsiglia ai calci di rigore, ha saputo ripetersi anche in campionato dove con un secco 2.0 ha superato il Nizza, a sua volta eliminato sempre ai rigori dalla coppa di lega per mano del Guingamp. La vittoria consente al team del Grand Est di volare a quota 26 punti, agganciare in classifica il Rennes e Reims, e sognare a propria volta le semifinali della Coppa di lega dalle quali manca ormai dal 2005. Discorso diverso per il Nizza che durante il mercato di gennaio sicuramente cercherà di rafforzare la squadra, ma soprattutto cercherà una sistemazione per Balotelli, il giocatore azzurro ormai è in totale rotta sia con il tecnico che con l’intero spogliatoio.

Inattesa di vedere cosa porterà il nuovo anno, a muoversi in classifica è anche il Reims, il team della Marna pur pareggiando per 2-2 con il Caen, vola a quota 26 punti ed aggancia in classifica Rennes e Strasburgo. Dopo la bella vittoria ottenuta nella coppa di lega, dove superando  per 1-0 il Lorient, il Monacò ha conquistato il passaggio ai quarti di finale, in campionato però l’entusiasmo prodotto da tale vittoria non ha avuto l’effetto sperato perché contro il Guingamp che a sua volta ha conquistato l’accesso ai quarti di finale nella coppa di lega,in quello che era lo scontro diretto per la salvezza, il team monegasco è stato strapazzato per 2-0. Il successo ha cosi permesso bretone non solo di chiudere nel migliore dei modi il 2018, ma anche di toccare quota 11 punti ed accorciare il distacco dal Monacò a sole due lunghezze ed a 5 la distanza con il Digione, visti tali risultati l’intera tifoseria bretone nel giro degli ultimi giorni è tornata e sperare nella salvezza, obiettivo che sembra essere alla portata dei rossoneri.

A chiudere il quadro della giornata è pari per 1-1 tra Bordeaux e Amiens, il team girondino dopo aver conquistato l’accesso per i quarti di finale in coppa di lega, sognava di chiudere il 2018 con un seconda vittoria, l’1-0 firmato da Kalu al 23’ da a tutti l’illusione di poterci riuscire, infatti quando ormai sembrava che il match stesse per volare agli archivi, all’87’ il pareggio firmato da Gnahorè, ha spezzato i sogni di gloria del Bordeaux, che chiude il 2018 con soli 22 punti in classifica ed un notevole distacco dalla zona europea della classifica. Discorso diverso per l’Amiens che tocca quota 17 punti e compie un  altro passo verso la salvezza.

Archiviato il 2018 la Ligue 1 tornerà di scena solo il prossimo 11 gennaio, intanto ad aprire il nuovo anno sarà la Coppa di Lega con le gare dei quarti di finale in programma il prossimo 8 e 9 gennaio, Il PSG detentore del titolo tra le mura  amiche riceverà al visita del Guingamp, match in cui i detentori del titolo non dovrebbero incontrare troppe difficoltà viste le ben 9 vittorie  ottenute sul team bretone. Non meno interessante sarà il match tra il Monacò ed il Rennes, fino ad oggi il team monegasco ha vinto una sola volta la coppa di lega, conquistando però 5 volte la Coppa di Francia e ben 8 campionati, discorso diverso per il team bretone che fino ad oggi ha vinto due coppe di Francia ed una supercoppa. Dunque solo stando al palmares il Monacò non dovrebbe incontrare troppe difficoltà e ciò lo confermando anche le statistiche, infatti su 15 scontri contro il Rennes, il team monegasco ha vinto ben 8 volte,pareggiato 4 match e perso solo in tre gare, però bisogna dire che l’attuale stagione non è tra le migliori per la formazione del Principato e ciò potrebbe aiutare e non poco il club bretone che senza dubbio strizza un occhio alle semifinali.

Da seguire anche il match tra Lione e Strasburgo, tra i due club ci sono soli 3 precedenti, con 2 vittorie per l’Olimpique ed 1 solo successo per la formazione del Grand Est, gara dunque da seguire perché a dispetto di quanto si possa pensare fino ad oggi lo Strasburgo ha vinto per ben 2 volte la Coppa di lega, mettendo in bacheca altre 3 volte quella di Francia, ed 1 Coppa Intertoto. Avversario dunque da prendere con le pinze per il Lione, perché a differenza degli avversari, l’Olimpique fino ad oggi tale trofeo lo ha vinto solo 1 volta, facendo meglio in coppa di Francia vinta 5 volte, a cui hanno fatto seguito 7 scudetti ,8 Super Coppe di Francia e come gli avversari 1 Coppa Intertoto, match dunque tutto da seguire perché promette spettacolo. A chiudere il quadro è l’inedito match tra Bordeaux e Le Havre, gara sulla carta tutta ad appannaggio del team girondino ,che fino ad oggi ha vinto per ben 3 volte la Coppa di Lega, a differenza del club della Senna marittima che fino ad oggi in bacheca può vantare la vittoria di una Coppa di Francia ed 1 Supercoppa, ma dalla sua avrà il tifo di tutta la League 2,e ciò potrebbe diventare un’arma in più contro il ben più quotato Bordeaux.

Davide Piteo

Potrebbe interessarti