Tutto il calcio di Serie A, B, Champions League, Europa League e calciomercato. Le notizie su MotoGP, Formula 1. Foto e video di sport

Ligue 1: Tutto in 90°, Lione ko, c’è il sorpasso del Monaco. Psg ko

A 90 minuti dal termine della stagione il Monacò si riprende il secondo posto ma Lione e Marsiglia restano vive più che mai, stesso discorso per Rennes e Nizza in cerca di punti per accedere ai preliminari di Europa League, lotta a tre in zona salvezza, saluta amaramente la Ligue 1 il Metz

A 90 minuti dal termine della stagione 2017/18, la Ligue 1 continua ad offrire spettacolo come accaduto nella trentasettesima e penultima giornata di campionato. Il Lione dopo esser riuscito nella impresa di agguantare il secondo posto, nel difficile match contro uno Strasburgo in cerca di punti salvezza, viene superato per 3-2 al termine di una gara lunga e combattuta. Dopo 22 minuti di gioco sono i padroni di casa a passare in vantaggio con Bahoken, il Lione non ci sta ed al 50’ su calcio di rigore pareggia con Fekir, il ritmo sale ed al 73’ Aouar porta in sul 2-1 il team lionese, quando tutto lascia pensare che il match sia ormai chiuso, lo Strasburgo con le residue energie rimaste, prima pareggia con Da Costa all’88’, poi al 93’con Lianard trova il definitivo 3-2 che gli consente di toccare quota 38 punti ed allungare a + 4 sulla zona playout. Il successo consente al club del Basso Reno, nonché vincitore di uno scudetto, 3 coppe di Francia, 2 di lega francese ed 1 Coppa Intertoto, di poter giocare in scioltezza in casa del Nantes sabato prossimo,dove gli basterà anche un pari per archiviare la salvezza ormai acquisita, programmando il prossimo campionato. Discorso diverso in casa lionese dove la sconfitta patita a Strasburgo, pesa come un macigno, visto che il Monacò non sbaglia contro il Saint’Etienne, in match a cui i punti servivano ad entrambe le formazioni al fine di raggiungere il secondo e sesto posto in classifica. La gara si mantiene sui binari della parità fino al 90’, perché in pieno recupero il team monegasco grazie ad un rigore realizzato da Fabinho, non solo vince schizzando nuovamente al secondo posto con due lunghezze di vantaggio sul Lione, cosa a non dopo poco essendo al 90 minuti dal termine della stagione.

Come se non bastasse, a rendere tutto più interessante è stato il calendario, che nell’ultima giornata vedrà il team del Principato impegnato in casa di un Troyes che in caso di vittoria e sconfitta del Tolosa, si salverebbe, mentre il Lione tra le mura amiche riceverà la vista di un Nizza scatenato, a cui servono i punti necessari per restare sesta posizione ed accedere ai preliminari di Europa League. In tale contesto non va dimenticato il Marsiglia, il club allenato da Garcia e finalista in Europa League dove incrocerà l’Atletico Madrid, pur impattando per 3-3 in casa del Guingamp, ha guadagnato un buon punto con cui toccare quota 74 totali e veleggiare con tre sole lunghezze di svantaggio dal Monacò, se a ciò aggiungiamo che nell’ultima di campionato il Marsiglia tra le mura amiche ospiterà un’Amiens ormai salvo e senza obiettivi, viste le difficili partite che attendono Lione e Monacò, ipotizzare un clamoroso sorpasso al fotofinish del team marsigliese non sarebbe un’idea fantasiosa, e ciò renderà ancor più vibranti gli ultimi 90 di campionato, dove i ragazzi di Garcia cercheranno la seconda impresa stagionale,che darebbe a tutto l’ambiente ulteriori stimoli e fiducia nei propri mezzi, con cui preparare al meglio la tanto attesa finale di Europa League. Oltre a quella dello Strasburgo, senza dubbio la seconda impresa di giornata arriva da Parigi, dove il Rennes grazie alle reti Bourigeaud e Hunou, ha saputo imporsi per 2-0 conquistando cosi tre punti pesantissimi, volare a quota 57 totali e schizzare al quinto posto in classifica, con un vantaggio di ben 3 lunghezze sul Nizza. Dunque al team bretone nell’ultima di campionato che giocherà in casa contro un salvo Montpellier, basterà anche un pari per assicurarsi il quinto posto finale, che gli consentirà di accedere ai preliminari di Europa League.

Scatenato anche il Nizza che grazie ad una doppietta di Balotelli, ed alle reti di Maximin e Seri, ha saputo imporsi per 4-1 sul Caen,il successo ha permesso al club della Costa Azzurra di volare a quota 54 punti ed agganciare il sesto posto, ultimo con cui volare in Europa League, ma alle spalle del Nizza premono sia il Saint’Etienne rimasto a quota 52 punti vista la sconfitta rimediata nel Principato, ed il Bordeaux che imponendosi per 4-2 sul Tolosa, ha toccato a sua volta quota 52 punti, e ciò consente sia al Saint’Etienne che al team girondino di poter ancora sperare nell’aggancio al sesto posto, distante sole 2 lunghezze, rendendo cosi ancor più vivace l’ultima gara stagionale. Discorso diverso per Tolosa e Caen, che negli ultimo 90 minuti dovranno per forza di cosa vincere per scongiurare il pericolo playout o retrocessione, perché se il Troyes dovesse vincere, tra le due chi rischierebbe maggiormente è il Tolosa, visti i 34 punti con cui affronterà l’ultima partita stagionale. Discorso diverso per il Caen che in grazie ai 37 fino ad oggi conquistati, in caso di vittoria chiuderebbe con un totale di 40 punti, ma in caso di pareggio volerebbe a quota 38, salvandosi in ogni caso matematicamente. Quindi il Tolosa dovrà vincere il proprio match contro il Guingamp, e poi sperare che il PSG espugni Caen, in tal modo volerebbe a quota 37 punti, aggancerebbe il team della Normandia in classifica, poi la differenza reti e gli scontri diretti farebbero la differenza. Dice addio alla Ligue 1 il Metz, la sconfitta per 2-0 rimediata contro l’Amiens, ha decretato la retrocessione in Ligue 2 del team della Lorena, vittoria importante in chiave salvezza è stata quella centrata dal Lilla, che tra le mura amiche ha saputo imporsi 2-1 su di un ormai salvo Digione, centrando cosi il secondo successo consecutivo e volando a quota 38 punti. Ora al club dell’Alta Francia basterà vincere o quanto meno pareggiare l’ultima di campionato, per archiviare il mantenimento della categoria, chiude il quadro della giornata, la vittoria in esterna del Nantes di Ranieri, che in casa di un ormai salvo Angers, ha saputo imporsi per 2-0, mandando cosi agli archivi una spettacolare penultima giornata di campionato che ha regalato tanti gol, emozioni e soprattutto lasciato aperti tanti discorsi in vista della trentottesima ed ultima gara stagionale.

Davide Piteo