Tutto il calcio di Serie A, B, Champions League, Europa League e calciomercato. Le notizie su MotoGP, Formula 1. Foto e video di sport

Major League Soccer: Il punto dopo la 7° giornata

New York e Los Angeles sorridono per la doppietta cittadina,weekend nero per le canadesi tutte e tre sconfitte,intanto il Toronto di Giovinco concentra le proprie forze sulla finale di Champions League

Tante reti e spettacolo, sono stati gli ingredienti della settima giornata di campionato in MLS, che senza ombra di dubbio non ha deluso tifosi ed appassionati. Ad aprire il weekend è la Eastern Conference con la vittoria degli Orlando city che in casa del Philadelphia, hanno saputo imporsi per 2-0 centrando cosi la seconda vittoria consecutiva nonché la terza stagionale, volando a quota 10 punti ed entrando in piena zona playoff. Il tanto atteso scontro diretto tra Atlanta e New York City, ossia prima contro seconda della Eastern Conference, finisce senza vinti e vincitori offrendo però tantissimo spettacolo, sono i padroni di casa a spezzare gli equilibri del match al 30 con Garza, autore del momentaneo 1-0. Il team ospite non ci sta ed al 38’ sugli sviluppi di un calcio di rigore David Villa firma il momentaneo 1-1, la gara cresce d’intensità ed al 57’ Mc Cann firma il 2-1 per il club della Georgia, il team della Grande Mela non resta a guardare ed al 73’ Ring sfruttando l’assist di Villa, realizza il definitivo 2-2 che regala ad entrambe un buon punto, ma lascia invariata la situazione in classifica con il City primo in classifica con 17 punti e l’Atlanta secondo con 13.

A sorridere al termine del weekend è anche l’altra parte di New York, vista la vittoria per 3-1 dei Red Bulls sul Montreal, successo che senza dubbio non cancella l’amarezza per l’eliminazione rimediata nelle semifinali di Champions Leauge, ma che al tempo stesso consente al secondo club newyorkese di toccare quota 9 punti ed avvicinare la zona playoff, unica possibilità per tornare in Champions, tranne se in casa Red Bulls non vincano la US Open Cup, che al pari della conquista della MLS aprirebbe nuovamente le porte del massimo torneo continentale. Chi non decolla è il Toronto, il team dell’Ontario campione incarica e finalista in Champions League dove incrocerà i messicani del Guadalajara, al momento sembra aver concentrato tutte le sue forze per la conquista del titolo continentale (La Concacaf Champions League, è disputata tra club del centro,Nord-America ed isole caraibiche) riuscendo in quella impresa riuscita a pochi. La conferma di ciò arriva direttamente dalla sconfitta patita a Denver in casa del Colorado, dove il team dell’Ontario è stato superato per 2-0. Dunque per Giovinco e compagni è giunto il tempo di tornare a vincere anche in campionato, anche se obiettivamente la voglia di conquistare la Champions e disputare il Mondiale per club è tanta ed al momento sta assorbendo tutta la concentrazione del team canadese, che se dovesse riuscire compirebbe un’impresa storica.

Si muove anche il D United che tra le mura amiche di Washington conquista la prima vittoria stagionale imponendosi per 1-0 sul Columbus, alla doppietta di cittadina centrata dai club newyorkese,arriva la risposta dalla California, dove i due team di Los Angeles rientrano in patria con la bellezza di 6 punti. La matricola LA FC in casa del Vancouver ha saputo imporsi per 2-0, cancellando cosi le due sconfitte rimediate nelle ultime due settimane, trasferta vittoriosa anche per i Galaxy che in casa del Chicago, hanno saputo imporsi per 1-0. Il successo consente al team hollywoodiano di toccare quota 10 punti, ed accorciare a sole 4 lunghezze il distacco dal Kansas, bloccato sul pari per 2-2 dal Seattle, stesso risultato al termine del match tra San Jose e Houston. Torna al successo il Dallas che in casa del New England, grazie ad una rete di Hayes , riesce ad imporsi per 1-0 conquistando cosi tre punti preziosi in chiave playoff. Vittoria anche per il Portland che tra le mura amiche, pur con difficoltà ha saputo imporsi per 3-2 sul Minnesota, centrando il primo successo stagionale.

Davide Piteo