Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Mazzarri:”Voglio il mio Napoli”, Petkovic:”Nessuno come noi”

Vigilia caldissima quella tra Napoli e Lazio che saranno protagoniste domani sera al San Paolo. Mazzarri rivuole vedere il suo Napoli. Petkovic crede che la sua Lazio possa dire la sua

Walter Mazzarri

“Voglio rivedere il mio Napoli”. Walter Mazzarri scuote la squadra dopo il mezzo passo falso di Catania. Il tecnico ieri ha tenuto a rapporto il gruppo. “C’e’ spirito di rivalsa? Non ho motivo per pensare il contrario”, risponde Mazzarri alla vigilia della sfida con la Lazio. “Al di la’ dell’episodio di Catania la squadra dall’inizio dell’anno ha interpretato sempre le partite allo stesso modo. Domani c’e’ anche lo stimolo di incontrare una squadra top come organico e organizzazione, in piu’ siamo davanti ai nostri tifosi e ci sara’ grande calore. In difesa di questi ragazzi posso dire che ci puo’ stare, in un momento particolare e di caldo pazzesco, che tre-quattro giocatori non entrino subito in gara. Bisogna anche vedere il bicchiere mezzo pieno e pensare che, al di la’ del fatto che il Catania e’ rimasto con un giocatore in meno, e’ un campo difficile per tutti. Ora bisogna mettere tutto nella normalita’ e pensare positivo”.

PETKOVIC – “Vogliamo confermare i nostri progressi e colmare le lacune viste nell’ultima partita. Sarà una gara molto tattica, che si potrà decidere nei dettagli”. Il tecnico della Lazio, Vladimir Petkovic analizza così la trasferta della Lazio a Napoli. “Per battere i partenopei ci vuole personalità, consapevolezza che possiamo fare bene con tutti e che possiamo fare il nostro gioco per novanta minuti. Nell’ultima partita non l’abbiamo fatto -sostiene Petkovic-. Parole dolci del tecnico di Sarajevo per gli avversari di mercoled’ sera. “Il Napoli è molto forte, una squadra costruita per fare bene, da anni stanno migliorando. Avranno lo stesso nostro problema, che arrivano da una partita non proprio felice. Andando avanti nel campionato saranno importanti i punti e la forza morale, ma tutte e due lotteremo per la parte alta della classifica. Poi si vedrà chi potrà lottare con la Juventus. Nessuno è più forte di noi

Potrebbe interessarti