Mourinho.”Vogliamo questa coppa, ho un gruppo fantastico”

José Mourinho sogna una storica doppietta

ROME, ITALY - OCTOBER 06: Jose Mourinho, Head Coach of AS Roma, reacts during the UEFA Europa League group C match between AS Roma and Real Betis at Stadio Olimpico on October 06, 2022 in Rome, Italy. (Photo by Tullio Puglia - UEFA/UEFA via Getty Images)
0 Shares

Dopo aver guidato la Roma, esattamente un anno fa alla conquista della Conference, Josè Mourinho sogna il bis a Budapest il 31 maggio contro il Siviglia. “Tirana è storia, è lì e resta nella memoria. Questa finale invece dobbiamo ancora giocarla e vogliamo farlo, peccato non sia già domani ma mercoledì arriva veloce”. Queste le prime parole del tecnico nel Media Day organizzato dalla UEFA a Trigoria.

IL FUTURO“Il mio unico focus è sulla finale e niente più. Non voglio sapere niente, nè di Champions, nè di classifica. Abbiamo fatto 14 partite, perso giocatori su giocatori, fatto giocare calciatori in ruoli che non erano i loro, abbiamo fatto giocare un ragazzo come Bove titolare nelle due semifinali, adesso siamo arrivati in finale e vogliamo giocarla”.

ESSERE MOU“La gente non è stupida, sa che do tutto. Non è questione di vincere o non vincere trofei, a Roma i tifosi percepiscono che lavoro e lotto per loro. Con la Roma saremo per sempre legati. Cosa è cambiato rispetto alla mia prima finale europea di 21 anni fa? Sono un allenatore migliore, una persona migliore ma è lo stesso Dna. Quando si perdono motivazioni bisogna smettere e fermarsi ma non è il caso mio perchè le motivazioni crescono con il tempo”.

IL SIVIGLIA“E’ una squadra che vince sempre l’Europa League, che viene dalla Champions, forte, non dobbiamo nasconderlo – sottolinea nel media day dedicato all’evento – ma abbiamo le nostre qualità, anche i nostri problemi che cerchiamo sempre di nascondere. Andiamo là e dopo vediamo, Budapest è bella, lo stadio di Budapest è bello ma non andremo lì in vacanza”.

I SINGOLI“Pellegrini è recuperabile ma a Firenze non lo rischieremo, Spinazzola è in dubbio ma spero di recuperarlo per la finale. Dybala ci sarà? Penso di no, ma ho la speranza che possa andare in panchina e aiutarci come ha fatto col Feyenoord, dove ha segnato il gol che ha portato la gara ai supplementari. Se riuscisse ad andare in panchina e darmi 15-20 minuti sarei contento”.

LA ROSA – “Non è la rosa più forte con cui ho lavorato ma a livello umano è fra le top della mia carriera”.

Avatar
Redazione

Notizie sport in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga e molto altro.