Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Liga

Pjanic:”Grazie Juve, adesso sono nel club più importante al mondo”

Il bosniaco ha firmato un contratto fino al 2024 con una clausola rescissoria di 400 milioni di euro

“Grazie al club, al presidente, a Eric Abidal, che mi ha mandato un grande abbraccio. È un grande orgoglio per me e la mia famiglia essere qui, siamo molto felici. Lotterò per portare il Barcellona dove merita e vincere trofei”. Al Camp Nou è il giorno di Miralem Pjanic. L’ex centrocampista della Juventus è arrivato al Barcellona in cambio di Arthur Melo, nuovo centrocampista bianconero. Pjanic ha preso il numero di Arthur, l’8, appartenuto in precedenza a un mito calcistico come Andres Iniesta. Il bosniaco ha firmato un contratto fino al 2024 con una clausola rescissoria di 400 milioni di euro.

LA JUVE – “Lasciare la Juve è stato difficile – ha detto Pjanic durante la conferenza stampa di presentazione -. Ho lasciato un club incredibile, ma un calciatore deve avere stimoli per crescere e affrontare nuove sfide, non può accontentarsi. Dopo nove anni in Italia avevo bisogno di nuovi obiettivi. Sono orgoglioso di entrare in questo stadio. Già da bambino lo sognavo. Far parte di questo club è straordinario, è il più grande del mondo. È un passo avanti nella mia carriera”. “Stare in questo spogliatoio con tutti i grandi campioni che ci sono è una sfida. Spero di aiutare con la mia esperienza e il mio calcio. Cercherò di giocare a modo mio – ha aggiunto Pjanic -. Guardare il Barcellona in questi anni è stato incredibile, perché è stato un riferimento. Il mio obiettivo è dare piacere alle persone”.

LA DISFATTA CHAMPIONS – “Certo che ho visto la partita con il Bayern. Cose che capitano, ci sono sconfitte molto dolorose. Sono gare in cui tutto va storto. È stato un duro colpo, difficile da accettare, ma tutto il gruppo vuole voltare pagina. Dobbiamo pensare a noi stessi ed essere uniti, formare un gruppo forte e sano. Solo così potremo ripetere i successi del passato”.

MESSI – “Non immagino Messi con un’altra maglia, l’ho incontrato due o tre giorni fa e non ho ancora potuto allenarmi o giocare con lui”, ha detto Pjanic che in carriera ha diviso lo spogliatoio con tanti big del calcio mondiale. “È stata una fortuna poter giocare con giocatori come Cristiano Ronaldo, Totti, Buffon. Un orgoglio averli al mio fianco. Ora sono qui, in una squadra con altre grandi stelle. Voglio divertirmi insieme a tutta la squadra. Tutti e 25 saremo importanti e credo nello spirito del gruppo”, dice Pjanic.

SUAREZ – “Suarez è un giocatore importante. Dobbiamo avere molto rispetto per i giocatori che hanno dato così tanto, per i loro contratti e per la società. Il mercato finisce il 5 ottobre, possono succedere tante cose. Non so cosa voglia lui, ma spero di giocarci”.

Potrebbe interessarti