Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Premier: Il Liverpool stende gli Spurs. Spettacolo in FA Cup

Di Leonardo FRANCESCHINI

La ventinovesima giornata del Campionato d’Inghilterra s’è giocata a ranghi ridotti, a causa del contemporaneo svolgimento dei quarti di finale valevoli per la FA Cup. In coppa era impegnatO, tra le grandi, il City, protagonista con un facile 5-0 sul Barnsley e quindi in semifinale; oltre a Manchester United e Chelsea, opposte in un confronto diretto finito in parità. A completare il quadro dei club di Premier scesi in campo per la FA Cup, le sfidanti Everton e Wigan. Il match si è risolto con un rotondo e sorprendente 3-0 in favore degli ospiti del Wigan, approdati in semifinale per la prima volta nei loro 81 anni di storia (dove affronteranno i Citizens). In campionato, eccezion fatta per l’interessante posticipo della Domenica tra Liverpool e Tottenham, partite non esattamente al cardiopalmo. 

 

Liverpool+v+Tottenham

CHE PARTITA AD ANFIELD ! LIVERPOOL E TOTTENHAM REGALANO SPETTACOLO. VINCE IL WEST BROM’, RETI BIANCHE TRA NORWICH E SOUTHAMPTON. Con tre delle prime quattro forze della Premier “esiliate” in Coppa, qualcuno doveva pur mantenere alto il nome del campionato più divertente, veloce e dinamico del globo. Liverpool e Tottenham: a dar spettacolo c’hanno pensato loro. Nel posticipo tutto inglese delle 17.00, orario conosciuto al di là della Manica come “The Time”, sono stati i Reds ad aggiudicarsi quella che può esser definita in tutto e per tutto una battaglia campale, decisa a suon di ruvidi tackle e grandi giocate. E quando si parla di grandi giocate, come non scomodare Luis Surez, capocannoniere e forse miglior attaccante, al momento, di questa Premier ? E’ sua, non a caso, la marcatura che al 21’ ha dato il via alle danze. T’aspetteresti la risposta di un Bale qualunque, o al massimo di Lennon, Defoe o Dembèlè; invece no, ecco spuntare il protagonista inatteso: Jan Vertonghen. Lo statuario centrale difensivo ex-Ajax, si è addirittura concesso una doppietta, firmando, tra 45’ e 53’, il momentaneo vantaggio degli Spurs. Una giornata che non scorderà a lungo. Se non fosse che, il Liverpool, com’è ben noto al Milan, ha perlomeno sette vite, come i gatti. Così, al 66’, Downing rimette tutto a posto ed infiamma la Kop, che adesso vede la possibilità di metter fine al filotto dell’undici di AVB proveniente da quattro vittorie. La Domenica da favola per Rodgers ed i suoi diviene realtà all’82’, minuto in cui il capitano dei Reds, Steven Gerrard, realizza dal dischetto ipnotizzando Hugo Lloris. La partita finisce così, 3-2 per il Liverpool. Il sipario su Anfield si chiude con il caratteristico “You’ll Never Walk Alone” cantato a squarciagola da 45.000 tifosi trepidanti. Nel pomeriggio di ieri il West Bromwich Albion s’è aggiudicato lo spareggio Europa League con lo Swansea, ribaltando il punteggio da 0-1 a 2-1. Dopo la rete iniziale di Luke Moore, a buttarla dentro per il West Brom’ c’ha pensato Lukaku, al 40’. A decidere il match l’autorete di De Guzman, sfortunato nel deviare alle spalle del proprio portiere il pallone del 2-1. Contemporaneamente, tra Norwich e Southampton, ha vinto la paura. Un pari più utile al Norwich che al Southampton, pesantemente invischiato nella lotta per non retrocedere.

AL ST JAMES’ PARK IL NEWCASTLE CONTINUA AD INFILARE VITTORIE, QPR IN RIPRESA, VILLANS CORSARI A READING. Il successo per 2-1 sullo Stoke, coincide per il Newcastle con la terza vittoria consecutiva in casa. Anche lo Stoke, per la verità, ha una serie aperta da tre partite; ma di sconfitte. Eppure i “Potters” c’hanno provato, trovando perfino l’1-0, al 67’, con Walters; ma niente hanno potuto al cospetto della travolgente rimonta del Newcastle. Prima Cabaye, a cinque minuti di distanza dalla rete dello Stoke, e poi Papiss Cissé, in extremis, a tempo ormai scaduto, hanno portato in dote ai “Magpies” tre punti fondamentali per rimanere a distanza di sicurezza dalla zona retrocessione. Altra squadra in ripresa, dopo un lungo periodo buio fatto di quattro pareggi e due sconfitte, è il Queens Park Rangers, che ha guadagnato 6 punti su 6 nelle ultime due uscite. Di Remy, Townsend e Jenas le reti utili per liquidare il Sunderland, andato a segno in avvio con Steven Fletcher. Per un Qpr che sale, c’è un Reading che scende. I “Royals” infatti, vantano, si fa per dire, un ruolino di marcia che definire pessimo è dir poco, non vedendo lo straccio di un punto da quattro gare, ormai. Il “Madejski Stadium” stavolta è stato terra di conquista per l’Aston Villa, in svantaggio al 32’ per un autogol di Baker, ed avanti per 2-1 prima dell’intervallo (e fino al triplice fischio) con i sigilli di Benteke ed Agbonlahor.

SPETTACOLO IN FA CUP –  Un Chelsea coriaceo recupera due gol di svantaggio ad Old Trafford e si guadagna il replay della sfida valida per i quarti di finale di Champions League. L’inizio dei padroni di casa è devastante. Al 5′ apre le marcature Hernandez, all’11’ raddoppia Rooney. Sembra tutto facile per i ‘Red Devils’ ma così non è. Al 59′ Hazard, entrato da sette minuti, rimette in corsa i londinesi ed al 68′ Ramires sigla il 2-2 finale.

Potrebbe interessarti