Premier League: Eriksen trascina il Man United, De Zerbi ko contro Emery

Eriksen trascina il Manchester United, con un gol e l'assist per il gol vittoria finale, Unai Emery ha la meglio su De Zerbi: l'Aston Villa supera 2-1 il Brighton

0 Shares

Nelle gare della domenica della 16^ giornata di Premier League, soffre ma sorride il Manchester United, contro un Fulham che vende cara la pelle: i Cottagers cadono solo al 92′ minuto, perdendo 2-1. I Red Devils vanno avanti con Eriksen, al 14’minuto, e sfiorano il raddoppio in più occasioni, prima del pari di James che arriva al 61′ minuto, e di qualche rischio di troppo: la rete della vittoria porta la firma di Garnacho, che avvicina ten Hag al 4° posto. Va ko, invece, il Brighton contro l’Aston Villa: 2-1 per Emery, sconfitto De Zerbi.

FULHAM-MANCHESTER UNITED 1-2
Soffre ma sorride il Manchester United, che sconfigge 2-1 il Fulham nel recupero: decisivo Garnacho, dopo che i ragazzi di ten Hag avevano corso qualche rischio di troppo. Dopo una prima chance per i Cottagers, con de Gea a deviare coi piedi sulla conclusione di Carlos Vinicius, dominano gli ospiti. In grande spolvero Martial, che viene bloccato da Leno e avvia l’azione del vantaggio dei Red Devils: tocco del francese per Bruno Fernandes, che a sua volta aziona Eriksen, bravissimo a insaccare in scivolata. La reazione del Fulham è affidata ai piedi di Wilson, ma il finale è tutto del Manchester United: Martial sfiora in più occasioni il raddoppio, mentre Eriksen colpisce a lato di pochissimo e va vicino alla doppietta. Lo spreco di occasioni della formazione di ten Hag prosegue nella ripresa, con Elanga e Rashford a mancare il bis per lo United, e i padroni di casa prendono coraggio: de Gea deve superarsi su Ream e Carlos Vinicius. Il pari dei Cottagers sembra nell’aria e arriva al 61′ minuto: lo firma un ex, Daniel James, con un tocco ravvicinato sull’assist di Cairney. Tutto da rifare per il Manchester United, che rischia grosso e viene salvato da de Gea, decisivo sul tentativo di Palhinha. Dopo la paura, però, arriva la vittoria per i Red Devils: il subentrante Garnacho trova il gol decisivo al 92′ minuto, sull’assist di Eriksen. ten Hag festeggia così una vittoria per 2-1 nel segno del danese, col gol e il passaggio vincente per il classe 2004: lo United sale a quota 26, -3 dalla zona-Champions con una partita in meno.

Embed from Getty Images

BRIGHTON-ASTON VILLA 1-2
La sfida tra subentranti premia Unai Emery: l’Aston Villa dello spagnolo sconfigge 2-1 (in rimonta) il Brighton di Roberto De Zerbi. Il match si sblocca dopo un solo minuto, a favore dei Seagulls: Emiliano Martinez, titolare designato dell’Argentina, commette un errore nella costruzione e subisce il gol-beffa del compagno di nazionale Mac Allister. Brighton in vantaggio dunque, ma la reazione dell’Aston Villa porta al pari al 20′ minuto: Dunk stende McGinn lanciato a rete ed è rigore, che viene trasformato da Ings per l’1-1. Si va al riposo con questo risultato e un grande equilibrio nella seconda metà del primo tempo, che si spezza al 54′ minuto: è ancora Ings a far esultare i Villans, con un tap-in dopo il palo di Buendia a botta sicura. I disordinati tentativi offensivi del Brighton non portano al pareggio, ma Colwill sfiora la rete con un colpo di testa sottomisura nel finale. Vince 2-1 l’Aston Villa, che scala la classifica e si porta a 18 punti, -3 dalle coppe: una posizione detenuta proprio dal Brighton, sempre settimo a quota 21.

Avatar
Nello Paolo Pignalosa

Premier League