Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Premier League: Prima gioia per Conte, tris City all’Everton

Nella 12^ giornata di Premier League il Manchester City risponde alle vittorie di Liverpool e Chelsea e si riprende il secondo posto alle spalle proprio dei Blues. prima vittoria in campionato sulla panchina del Tottenham per Conte

Anche senza De Bruyne, fuori dai giochi dopo aver contratto il Coronavirus, il Manchester City di Pep Guardiola non perde terreno dalla vetta battendo 3-0 l’Everton: il risultato si sblocca al 44′ minuto quando Cancelo lancia di esterno destro Sterling in area: il centrocampista inglese non ci pensa due volte a colpire di controbalzo di prima e battere Pickford, festeggiando al meglio la sua trecentesima presenza in Premier League. Il raddoppio dei Citizens arriva al 55′ minuto, quando Rodri arriva per primo su un pallone vagante al limite dell’area e batte ancora il portiere avversario con un gran destro potente. A chiudere definitivamente i conti è Bernardo Silva all’85’ minuto: bravo il portoghese ad arrivare per primo su un pallone vagante in area e superare nuovamente Pickford per il 3-0 finale. 

In attesa di trovare continuità di gioco e un Harry Kane versione bomber scatenato come in nazionale, il Tottenham di Antonio Conte ribalta il Leeds e vince 2-1 una partita dai due volti: primo tempo di dominio della squadra di Bielsa, ripresa nel segno degli Spurs. La differenza è stata la qualità superiore dei calciatori del Tottenham: calata la forza propulsiva del Leeds, la gara ha cambiato aspetto. Basta mettere a confronto i dati del primo con quelli del secondo tempo del gruppo di Conte. Due cifre su tutte: 11 tiri contro 4 e soprattutto 3,7 km percorsi di più. Fino a tre settimane fa gli Spurs avrebbero perso una partita come questa: carattere e crescita atletica sono i primi segnali dell’effetto Conte.

Nel posticipo della 12ª giornata di Premier League, il Tottenham di Antonio Conte supera per 2-1 il Leeds in casa. In gol James, Hojbjerg e Reguilon. I 45 minuti iniziali sono stati un inno alla sofferenza per il Tottenham. Il Leeds ha preso subito il comando delle operazioni, costringendo i londinesi ad abbassarsi e proteggere Lloris. Le sassate di Dallas al 6’ minuto e di Forshaw al 41’ minuto hanno fatto tremare il portiere francese, bravissimo sulla punizione di Phillips. Il Tottenham ha piazzato un paio di ripartenze con Emerson e Son, mentre al 32’ minuto Kane è stato anticipato all’ultimo momento sul cross di Reguilòn. Al 44’ minuto il vantaggio del Leeds: affondo di Harrison, cross perfetto, tocco di James in anticipo su Davies e Reguilòn.Il palo di Kane e la traversa di Hojbjerg nella stessa azione hanno annunciato una ripresa con un Tottenham ben diverso.

L’1-1 è arrivato sulla botta di Hojbjerg dopo un’azione testarda di Lucas Moura al 58’ minuto e Reguilòn ha firmato il sorpasso al 69’ minuto, quando la punizione di Dier ha toccato la barriera e il pallone è schizzato verso il palo: la ribattuta vincente dell’esterno spagnolo ha scatenato l’entusiasmo dello stadio. Un brivido Var ha attraversato il Tottenham dopo un tocco di mano involontario di Kane al 72’ minuto. Gli Spurs hanno piazzato un paio di allunghi con Son. Lloris ha controllato un tiro a giro di James. Finale tutto adrenalina, con Conte a invitare il popolo degli Spurs a sostenere gli ultimi slanci della squadra. Grande festa dopo il triplice fischio e cori per Antonio: il Tottenham sale al settimo posto, a meno 4 dalla zona Champions. Il Leeds è quartultimo: ci sarà da lottare per salvarsi, ma fino a quando la forza atletica regge, il gruppo di Bielsa regala momenti di grande calcio.

Potrebbe interessarti