Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Rivoluzione a Barcellona, si dimette il Presidente Bartomeu

2020 quasi concluso, ma 2021 essenziale per il futuro del Barcellona: ci sarà un nuovo presidente e una risposta al dilemma Messi.

Josep Bartomeu ha rassegnato le dimissioni da presidente del Barcellona dopo un anno devastante, in termini negativi, per la società blaugrana. Che presto avrà un nuovo numero uno.

Con lui anche gli altri consiglieri salutano il team blaugrana in seguito a polemiche e risultati da dimenticare, su tutti l’8-2 da record con cui Messi e compagni sono usciti dalla scorsa Champions League 2019/2020.

A proposito di Messi, l’argentino era rimasto a Barcellona nonostante la volontà di lasciare il club, proprio a causa dei dissidi con Bartomeu: ora si apre la possibilità di una permamenza dell’argentino nella squadra della sua vita anche oltre il 2021, anno in cui scadrà il contratto con i catalani.

E dire che in mattinata Bartomeu aveva smentito un’imminente addio, parlando anche della possibilità di continuare ad avere Messi in squadra anche oltre il 2021: “Le dimissioni non mi sono mai passate per la mente. Messi? È bello arrabbiarsi perchè significa che c’è desiderio e ambizione. La rabbia per i risultati era diffusa. C’era una scadenza nel contratto (il 10 giugno, ndr) e quella data è trascorsa. Quello che vogliamo tutti è che Leo finisca la sua carriera al Camp Nou”.

Potrebbe interessarti