Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Roma-Juve: Andreazzoli ci crede, Conte non si fida

Nella vigilia del big-match della 25a giornata tra Roma e Juventus è giorno di conferenze stampa. Andreazzoli crede che possa essere la partita giusta per ripartire, Conte per questo non si fida dei giallorossi

Andreazzoli-Conte

ANDREAZZOLI – “Sfida impari con la Juve? I numeri dicono questo. La Juve e’ piu’ avanti di noi, sotto l’aspetto morale, organizzativo di squadra, c’e’ un grande lavoro che ha fatto Conte, a cui faccio i complimenti, ed e’ bello vedere e studiare la sua squadra. I valori delle due squadre pero’ non sono rispecchiati dalla classifica”. Aurelio Andreazzoli fa i complimenti al tecnico della Juve, Antonio Conte, per il lavoro fatto ma domani la Roma pero’ dovra’ cercare di azzerare la differenza di classifica e di gioco con la capolista che vanta anche la miglior difesa del campionato. “Domani difesa a tre? Questa squadra credo abbia piu’ soluzioni tattiche, ora finiamo di pensare al lavoro fatto e domani decidiamo”. Quella contro la squadra bianconera puo’ essere la scossa per la Roma. “Ogni gara e’ la partita giusta per ricominciare. Certo che affrontare i campioni d’Italia e con un grande valore in Europa e’ l’ideale, ci sara’ un bel pubblico, avversari di grande rispetto e abbiamo un’occasione irripetibile e non credo la mancheremo, come voglia di dimostrare e come partecipazione di lottare alla pari con una squadra che da un anno e mezzo spopola in Italia”, sottolinea il tecnico giallorosso. “Come posso non preparare la partita con attenzione maniacale, e’ una squadra che ammiro”.

CONTE – ”L’indice di difficolta’ e’ altissimo”. Antonio Conte non si fida della Roma e avverte la sua Juventus: domani sera, allo stadio Olimpico, ci sara’ da soffrire. I bianconeri, leader della classifica, arrivano nella capitale dopo la vittoria per 3-0 sul campo del Celtic nell’andata degli ottavi di Champions. I giallorossi, in crisi nera, non hanno ancora vinto un match nel 2013. ”La posizione in classifica non rispecchia l’enorme valore dell’organico della Roma. Le gare contro la Juve, poi, danno sempre stimoli speciali”, dice Conte alla vigilia del terzo match che la Vecchia Signora disputera’ in 7 giorni. ”Avrei preferito giocare come minimo domenica sera -dice criticando le scelte relative al calendario-. Affrontiamo un’avversaria con grandissimi valori tecnici, per la Juve non e’ mai semplice all’Olimpico. Qualcuno potra’ dire che la Roma sta faticando, ma sara’ una gara difficile. I giallorossi hanno tanti grandi giocatori, a cominciare da Totti e De Rossi. Bisognera’ fare tantissima attenzione, anche perche’ d’ora in poi gli errori si pagano a caro prezzo”. La Juve, dopo la vittoria di Glasgow, ha ricevuto complimenti in abbondanza. ”Sono arrivati gli elogi, giusti, per la vittoria di martedi’. E’ stata un’impresa, ma e’ ancora a meta’ in attesa del ritorno. Non ci siamo fatti travolgere a Glasgow in un ambiente speciale, facendo qualcosa che in situazioni analoghe non e’ riuscito ad altre Juventus”, aggiunge

Potrebbe interessarti