Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Roma, Sabatini:”Abbiamo venduto il simulacro di Benatia”

Giorno di spiegazioni in casa Roma. In conferenza stampa il direttore sportivo Sabatini ha voluto fare chiarezza su alcune situazioni che riguardavano i suoi calciatori: “Rabiot ci piace molto. Benatia? Abbiamo ceduto la sua ombra…”

BENATIA – “Avevo detto che il prezzo di Benatia sarebbe stato di 61 milioni perché mi riferivo al monolite Benatia e aveva fatto cose eccezionali. Il prezzo che poi è stato realizzato è stato più basso, ma a 28 + 4 abbiamo venduto il simulacro di Benatia, non aveva più motivazioni, voglia, determinazione di essere il calciatore che abbiamo apprezzato. Indugerei poco sull’argomento Benatia. E’ stato esaustivo e tombale il presidente nel chiarire la situazione. Il Bayern Monaco, attraverso il proprio ufficio stampa, ci ha chiesto di calmare le acque, potrei aggiungere tante cose e credo di doverlo fare. Benatia alcune cose ha cercato di farle bene -ha proseguito-, poi è scivolato successivamente. I presupposti sono stati buoni. Quando l’ho cercato nel maggio dell’estate scorsa aveva un’offerta di una squadra italiana maggiore della nostra, molto più alta, ma ha scelto l’offerta ben più bassa della Roma, rinunciando a molti soldi. A gennaio ha avuto sollecitazioni esterne, voleva rimanere alla Roma ma a determinate condizioni”.

STROOTMAN“E’ incedibile, anche se ne calcio bisogna contestualizzare tutto. Anche infortunato continua a essere un nostro punto di forza. Abbiamo speranza di rivederlo in campo con tutte le sue prerogative, giocando da protagonista. Il mercato su Strootman non è incentivato da noi”.

RABIOT – “E’ un giocatore eccezionale, classe 95, ha bruciato le tappe in una squadra di fenomeni e ha valori tecnici rilevanti. Non possiamo non seguirlo, ci piace moltissimo, lo vorremmo e lo tratteremo attraverso una linearità di comportamenti”

Potrebbe interessarti