Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Juve

Sarri:”Sotto esame? Normale sennò ero alle Poste. Sarà una partita complessa”

Le parole di Sarri alla vigilia di #MilanJuventus

“Se non volevo essere sotto esame facevo domanda alle Poste… Questo è un lavoro fatto così, soprattutto alla Juve. Mi sembra tutto ampiamente nella normalità, dopo un risultato negativo ci sono delle ripercussioni all’esterno ma all’interno la valutazione è che siamo in linea con quello che ci eravamo detti, siamo in corsa su tutti i fronti”. Maurizio Sarri si lascia scivolare addosso critiche e voci circolate sul futuro dopo i recenti passi falsi con Napoli e Verona. Il tecnico bianconero è stato anche a cena con Andrea Agnelli, una cena che “si doveva fare dopo la Fiorentina ma per impegni di entrambi è stata rimandata di una settimana.

Fa parte di una programmazione normale, il presidente lo vedo spesso, ogni tanto ci fermiamo a cena, lui dice per farmi conoscere i migliori ristoranti di Torino, non parla della singola partita o del singolo periodo ma nella globalità. Qui si lavora bene, per struttura e organizzazione societaria, per rapporti interpersonali con dirigenza e calciatori – insiste Sarri – A livello di pubblico è diverso da tanti altri, non è che lo vivi molto a Torino ma nel complesso nazionale, forse anche internazionale, ma è un ambiente che ti lascia lavorare bene”. Tornando sulle recenti sconfitte, il tecnico bianconero ammette che c’è un problema di testa: “In certe situazioni ci perdiamo un attimino, ne stiamo parlando, stiamo cercando di risolverlo, è una cosa che viene fuori quando siamo in vantaggio.

L’aiuto chiesto ai leader? È un inciso di una frase molto più ampia in risposta a una domanda più precisa. I leader ce l’abbiamo e spero che qualcuno in campo possa metterci una pezza. Io devo essere il primo a farlo, poi in campo spero che qualcuno mi aiuto a risolvere le situazioni di questo periodo”. Domani, intanto, c’è l’andata della semifinale di Coppa Italia a San Siro. “Il Milan è migliorato nell’ultimo periodo, a livello di risultati e prestazioni. È reduce da un derby perso dove però ha giocato bene per lunghi tratti. Sarà una partita complessa, giocheremo in uno stadio pieno e affrontare la Juve è stimolante per tutti”.

Potrebbe interessarti