Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie B

Sassuolo fermato nel derby. Livorno e Verona non sbagliano

di Marco SIMONELLI
Twitter: @marsimonelli

Il Sassuolo viene battuto dal Modena e rimanda la festa della promozione. Livorno ed Hellas passano senza fatica contro Vicenza e Ascoli e si avvicinano. La vittoria dell’Empoli tiene aperti i giochi per i play off, nel quale per ora entrano anche Novara e Varese. In coda sembra raggiunta la salvezza per Juve Stabia, Ternana, Crotone e Bari.

Livorno

Livorno

SGAMBETTO DEL MODENA CHE FERMA IL SASSUOLO LANCIATO IN A. LIVORNO E VERONA SENZA FATICA – Era già tutto pronto per la festa. Quale migliore occasione per il Sassuolo per festeggiare la promozione in Serie A se non il derby contro il Modena? E invece la doppietta di Ardemagni rovina i piani dei neroverdi obbligandoli a rimandare tutto. Dopo uno spavento iniziale con il capocannoniere dei canarini che sbaglia un gol fatto arriva la risposta del Sassuolo che si porta in vantaggio grazie al gol dell’ex Catellani.La capolista inizia a spingere alla ricerca della rete della tranquillità, contenendo facilmente le azioni del Modena.Nel momento di minore pressione ecco però che arriva il gol di Ardemagni, bravo a vincere il duello con Terranova e a insaccare alle spalle di Pomini. Ti aspetti una reazione veemente e invece la voglia di Serie A del Sassuolo è tutta nel sinistro di Berardi che scheggia il palo. E allora oltre al danno arriva anche la beffa, con lo stacco imperioso di Ardemagni che riporta il Sassuolo con i piedi per terra e regala i tre punti alla squadra di Novellino. Subito dietro non sbagliano Livorno e Verona che battono Vicenza e Ascoli e cercano di allontanare le inseguitrici nella corsa ai play off. Gli amaranto aprono le danze con il rigore di Dionisi e potrebbero chiuderle prima dell’intervallo con un altro rigore, ma questa volta Bremec para bene su Paulinho. Nella ripresa però l’attaccante brasiliano si riscatta segnando il gol della sicurezza e lasciando il Vicenza in zona retrocessione. Naviga in acque basse anche l’Ascoli che capitola in casa contro il Verona incassando ben 5 gol nel solo primo tempo. Cacia apre le danze dal dischetto, Gomez raddoppia di testa prima del fallo da rosso e da rigoredi Prestia che condanna definitivamente i bianconeri. Dagli 11 metri questa volta va Gomez che segna la sua doppietta.La partita ormai è segnata e l’Hellas dilaga con il gol di Martinho e il pokerissimo di Cacia che aggancia Ardemagni in vetta alla classifica marcatori. Per l’Ascoli i play out sembrano ormai una realtà.

EMPOLI UNICA SPERANZA PER I PLAY OFF – Tiene aperto il discorso play off l’Empoli che nel posticipo domenicale batte per 1 a 0 il Cesena. Agli azzurri basta un rigore di Tavano nel primo tempo per archiviare la pratica e mantenere i 9 punti di distanza dal Verona. La vittoria poteva essere più netta ma quello che conta adesso sono i tre punti. A ringraziare i toscani vi è un folto numero di squadre che rimangono così in corsa per la Serie A. Il Novara, dopo la sconfitta nella giornata passata, viene fermato sul pari dal Padova che riacciuffa i piemontesi nel finale. Dopo aver subito il vantaggio biancoscudato con la zampata di Bonazzoli il Novara ribalta il risultato prima dell’intervallo con la sfortunata autorete di Dellafiore e con il gran destro di Lazzari. Bardi para il rigore del possibile pari a Iori, mentre Seferovic sigla il gol del 3 a 1. Ma nella ripresa la musica cambia, De Feudis accorcia, Cutolo si fa parare un altro rigore da Bardi ma si riscatta al 94’ con il gol del definitivo 3 a 3. Vince anche il Varese tenendo saldo il suo sesto posto. Contro il Cittadella i gol di Koné e Ebagua arrivano in seguito a due lampi e servono a tenere a distanza di sicurezza il Brescia. Rondinelle che vincono sul campo della Reggina con un colpo di testa di De Maio che sblocca una gara noiosa e avara di occasioni.

JUVE STBIA, TERNANA, BARI E CROTONE VERSO LA SALVEZZA – In chiave salvezza non si fanno male Juve Stabia e Ternana, conquistando un punto che serve a entrambe e che le proietta verso una salvezza tranquilla. Al gol iniziale di Bruno risponde nel finale Alfageme. Punti importanti arrivano anche a Bari dove i galletti passano contro lo Spezia e si allontanano dai play out. Il vantaggio barese di Sciaudone viene ripreso da Porcari, ma Fedato ristabilisce il vantaggio e regala la vittoria ai suoi. 1 a 1 anche tra Lanciano e Crotone, rimandando così il discorso salvezza. Finisce invece senza reti la sfida tra le ultime due della classe, con Pro Vercelli e Grosseto che ci provano per tutti i 90’ senza mai trovare la via della rete. Per gli umbri da segnalare anche un rigore sbagliato al 92’ da Brugman.

Potrebbe interessarti