Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Serie A: Paulo Dybala MVP della stagione, Kulusevski miglior giovane

Premiati anche Szczesny, De Vrij, Gomez, Immobile e Kulusevski

Paulo Dybala miglior giocatore della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A. Lo ha reso noto la Lega Calcio che ha contestualmente eletto il miglior portiere, difensore, centrocampista, attaccante e il miglior giovane. I vincitori riceveranno il trofeo sul terreno di gioco all’inizio della Serie A 2020/2021. La classifica è stata redatta secondo le rilevazioni statistiche di Stats Perform (sistema brevettato nel 2010 con K-Sport), con l’ausilio dei dati di tracking registrati da Netco Sports. Per il calcolo finale sono state considerate tutte le partite disputate in Serie A, Coppa Italia e Supercoppa.

Il portiere della Juventus, Wojciech Szczesny, è stato eletto il migliore della stagione, ad aggiudicarsi il premio tra i difensori l’olandese dell’Inter, Stefan De Vrij, mentre il miglior centrocampista è risultato l’argentino dell’Atalanta, Alejandro Gomez. Il miglior attaccante è invece il capocannoniere della Serie A e Scarpa D’Oro Ciro Immobile, bomber della Lazio. Miglior giovane, infine, il giocatore del Parma, Dejan Kulusevski, che nella prossima stagione vestirà la maglia della Juventus.

DYBALA, I NUMERI DEL MVP
Con la nostra redazione siamo andati a studiare gli effettivi numeri della Joya andando ad analizzare i suoi punti di forza e di debolezza. Il 26enne ha disputato 33 partite, partendo titolare 25 volte con una media di 66 minuti giocati. Gli 11 gol siglati portano la media realizzativa a timbrare il cartellino una volta ogni 197 minuti. Gli assist dispensati sono stati 6 in tutto il campionato nostrano.

Il numero 10 bianco-nero ha toccato il pallone, mediamente, 60 volte a match dimostrando padronanza del mestiere. Circa il 90% dei suoi passaggi sono andati a buon fine, con una percentuale maggiore nella propria metà campo. Vince la maggior parte dei dribbling tentati (più del 60%) e dei contrasti intrapresi (più del 55%), deficit però negli scontri aerei vincendone solo il 18%. L’argentino ha rimediato 5 ammonizioni, non per questo però il suo cammino è stato inficiato. Insomma, riconoscimento meritato per uno degli uomini simbolo della Juventus di Sarri.

Potrebbe interessarti