Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Serie A: Ibra decide il derby, Inter ko 2-1! La Lazio crolla contro la Samp

INTER-MILAN 1-2
13′ e 16′ Ibrahimovic (M), 29′ Lukaku (I)

Il Derby della Madonnina arriva subito dopo la sosta, sia Milan che Inter vogliono la vittoria per loro e per i tifosi. Passano appena 10 minuti ed i rossoneri conquistano un calcio di rigore. Handanovic para il tiro di Ibrahimovic che sulla ribattuta sigla il vantaggio. Dopo appena 5 minuti, lo stesso Ibrahimovic raddoppia su assist di Leao.

Un Milan che viaggia sulle ali dell’entusiasmo e che stende psicologicamente l’Inter di Conte. Al 18esimo Lukaku prova ad accorciare ma Donnarumma nega la gioia al belga. Dieci minuti dopo è il belga a segnare su assist di Kolarov. I nerazzurri si svegliano e ci provano con Barella e con Lautaro, senza ottenere fortuna. Il primo tempo si chiude con Lukaku che va vicinissimo al 2 a 2.

La ripresa parte con una doppia occasione, prima di Leao e dopo di Hakimi. Al 73esimo l’arbitro fischia il calcio di rigore ma al VAR negano il penalty per una posizione di fuorigioco da parte di Lukaku. A San Siro sono 6 i minuti di recupero con l’Inter che prova fino all’ultimo di agganciare il Milan. Termina 2 a 1 il derby di Milano.

SAMPDORIA-LAZIO 3-0
32′ Quagliarella, 41′ Augello, 74′ Damsgaard

La Doria per salvarsi, la Lazio per non perdere il treno europea; al Marassi di Genova va in scena una classicissima del calcio italico. Ritmi bassissimi e poche emozioni, ma il lampo che scuote la partita arriva alla mezz’ora grazie a Fabio Quagliarella. Dormita generale della retroguardia biancoceleste, Parolo si dimentica completamente di Augello che serve per l’ex Napoli, facile la zuccata per l’1 a 0.

Al 40esimo Augello sfiora il vantaggio che arriverà un minuto dopo, in seguito ad un tiro pauroso dal limite dell’area. Due minuti dopo è Caicedo che non riesce a timbrare il cartellino. Il primo tempo termina con la Sampdoria in doppio vantaggio. Nella ripresa il match scende ancora di più di intensità, fino al 70esimo con Correa che tenta invano il gol della bandiera. Due minuti dopo è il turno di Milinkovic ma è Damsgaard a segnare per il 3 a 0 della compagine di Ranieri. Nel finale di partita è Keita a sfiorare il poker.

Potrebbe interessarti