Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Serie A: L’Atalanta è uno spettacolo, ma la Juve la riprende due volte

Allo Stadium finisce 2-2 tra Juventus e Atalanta: in gol Zapata, Malinovskyi e Cristiano Ronaldo

Dopo i “5 minuti di follia” di San Siro, la Juventus ospita in casa la squadra più in forma del campionato, l’Atalanta. Un solo giorno dopo aver appreso le sorti del proprio cammino in Champions League – la Dea sfiderà il Paris Saint Germain di Neymar e Mbappé – Gasperini deve però pensare al presente, un presente che potrebbe regalare il secondo posto alla sua squadra e riaprire la lotta scudetto, visto il risultato finale registratosi all’Olimpico che ha visto il Sassuolo imporsi per 2-1 sulla Lazio.

La Juventus, dal canto suo, è chiamata a dare una prova di forza ed esperienza dopo il blackout totale contro il Milan, e ad accorciare la strada che potrebbe portarla ad alzare al cielo il suo nono scudetto consecutivo. Maurizio Sarri ritrova Dybala in attacco, dopo la squalifica rimediata nel derby, e De Ligt in difesa; Ilicic e Gomez a supporto di Zapata è invece l’opzione scelta da Gasperini. Al 10’ è proprio la squadra bergamasca ad andare in vantaggio con una giocata del numero 10 che si gira in area e serve d’esterno Zapata, che fa gol con un destro rasoterra; alla mezz’ora l’Atalanta è ancora meritatamente avanti di una rete, perché la Juve subisce troppo la pressione spasmodica dell’avversario – che vanta anche una percentuale altissima di possesso palla – e fa fatica ad impensierire la difesa di Gasperini.

Negli ultimi minuti del primo spezzone di gara, i bianconeri cercano di rialzarsi e prendere iniziativa con Paulo Dybala dopo un primo tempo asfissiante e di qualità della squadra ospite, ma all’intervallo ci va ancora sotto di un gol. Al 10’ della ripresa, dopo un ingresso in campo più intenso e convincente della Juventus, Cristiano Ronaldo fa 1-1 dal dischetto per un tocco col braccio di De Roon in area; dopo aver sfiorato il gol al 75’, Malinovskyi riporta l’Atalanta in vantaggio grazie ad un disimpegno difensivo dei padroni di casa e un destro violento che batte Szczesny.

Nel finale, però, il numero 7 della Juventus segna il suo 18° gol nell’anno solare 2020 realizzando una doppietta che concede il pareggio alla sua squadra, anche questa volta su rigore per tocco di mano di Muriel sul passaggio di Higuain. Un pareggio, quello di stasera, che sa di vittoria per la capolista, che al triplice fischio di Giacomelli si piazza a +8 sulla Lazio. L’Atalanta resta invece al 3° posto, a 9 lunghezze dalla prima in classifica, e interrompe la striscia grandiosa di vittorie consecutive – che avrebbero potuto essere 10 stasera – ma è comunque imbattuta nelle ultime due sfide di Serie A disputate all’Allianz Stadium, per la prima volta dal 1990.

Potrebbe interessarti