Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Serie A: Osvaldo-Pjanic, la Roma torna a vincere, Torino ko

Nel Monday night della 13° giornata, la Roma torna a vincere all’Olimpico. Torino battuto 2-0. Un rigore contestato fa esplodere le polemiche granata, Ventura:”E’ una vergogna”.

Roma-Torino 2-0

LA GARA – Con un gol su rigore di Osvaldo e una rete di Pjanic, la Roma batte 2-0 il Torino all’Olimpico e concede a Zeman qualche giorno di respiro dopo la sconfitta del derby e il campionato finora non brillante dei giallorossi. Sono i padroni di casa a dominare nel primo tempo, ma i granata fanno buona difesa e, anzi, si concedono anche alcune ripartenze. Ci provano Totti con un destro a giro, Osvaldo con le sue solite incursioni e Lamela, ma ogni tentativo va a vuoto. Nella ripresa cala il ritmo dei giallorossi, e il Toro cerca il colpaccio. Ma al 26esimo un lieve contatto di Ogbonna e D’Ambrosio ai danni di Marquinho dà la svolta alla partita: rigore per la Roma che Osvaldo non sbaglia spiazzando Gillet. Al 41esimo arriva il raddoppio con Pjanic che da pochi metri conclude in porta. Palla deviata da Gazzi ed è 2-0.

ZEMAN – Zdenek Zeman non è d’accordo con chi dice che non ci fosse il fallo su Marquinho che ha provocato la concessione del rigore alla Roma per l’1-0, contestatissimo dal Torino. “Ero a 50 metri e non l’ho visto – dice il boemo a Sky – ma c’erano sesto e settimo uomo che hanno visto da due metri e avranno sicuramente valutato al meglio. Del resto, contro l’Udinese abbiamo preso un rigore inesistente. Comunque c’era una doppia spinta, per me ci sono due falli, prima Ogbonna e e poi D’Ambrosio”. “Vedo per la prima volta le azioni in televisione – puntualizza Zeman – e qui ci sono due rigori”.

LAMELA KO – Brutta notizia per la Roma: l’attaccante argentino Erik Lamela ha riportato una distorsione alla caviglia che lo mette in dubbio per la prossima sfida di campionato contro il Pescara.

VENTURA – «È una vergogna», ha gridato Ventura quando l’arbitro ha assegnato il rigore alla Roma. Poi il tecnico del Torino ha corretto il tiro sull’episiodo che ha concesso alla Roma di portarsi in vantaggio dagli undici metri con Osvaldo: «Parlano le immagini e fatti. Il problema è che diventa difficile spiegarlo ai giocatori, nel calcio bisogna saper accettare le situazioni. Si lamentano tutti. Di certo non c’è maggiore garanzia con gli arbitri di linea». Questo invece il pensiero sull’andamento della partita e sui giallorossi:«Noi siamo il Torino, la qualità dei giocatori della Roma è indiscutibile. Nel primo tempo abbiamo rischiato qualcosa, ma in molte situazioni ci siamo comportati bene».

Potrebbe interessarti