Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Serie A: Top & Flop della 13° giornata di Serie A

Top e flop Serie A, ecco le sorprese e le delusioni di questo turno di campionato

Vlahovic e Felix, gioventù al potere

Il primo non è più una novità: nel sabato sera del Franchi il ventunenne serbo non smette di incantare tutti con il suo mancino e, pure di fronte all’idolo di sembra Ibra, fa ciò che meglio gli riesce. Tecnica, potenza, aggressività, grinta e senso del gol. Siamo di fronte a un fenomeno.

Il secondo invece, buttato nella mischia da Mou nel posticipo di Marassi della domenica sera, regala tre punti fondamentali ai giallorossi con una doppietta che nessuna attendeva. E il secondo gol è un gioiello. Se il buongiorno si vede dal mattino

Zanetti e il suo Venezia

Nel silenzio e lontano da chiassosi manifesti, il Venezia sta conducendo una Serie A di tutto rispetto. Con la vittoria del Dall’Ara sono 15 i punti in classifica e, seppur sia presto, una salvezza tranquilla è ciò verso cui la squadra di Paolo Zanetti sembra dirigersi. E la vittoria in casa di un Bologna in un buon periodo di forma ne è la dimostrazione.

La classifica di Genoa e Cagliari, preoccupante

Le due rossoblù storiche del nostro campionato sono in grande difficoltà. Pochi punti raccolti e zona retrocessione ormai stabile. È vero che in questa fase del campionato la classifica è piuttosto corta, ma prima o poi servono i 3 punti pieni.

La coppia Tatarusanu-Gabbia

La prestazione di sabato sera non è sicuramente delle più convincenti. Grosse responsabilità sul primo gol di Duncan e in parte anche sul 3-0 di Vlahovic. Certo, il fuoriclasse serbo fa il fenomeno, ma la coppia rossonera non è certo esente da colpa. La prima sconfitta rossonera in campionato, porta inevitabilmente anche la loro firma.

Potrebbe interessarti