Tonfo del Psg contro il Rennes, il Marsiglia vince e si avvicina. Pari Lione

Clamoroso tonfo casalingo per il PSG che sotto i colpi del Rennes tra le mura del Parco dei Principi, infuocando ancor di più la tempesta delle polemiche che ormai imperversa nella Capitale 

Giornata abbastanza arroventata la ventottesima di campionato in Ligue 1, che clamorosamente ha visto il PSG crollare in casa sotto i colpi del Rennes, che ha saputo espugnare il Parco dei Principi con un secco 2-0. Chiaro dunque a questo punto della stagione che la cura Galtier in casa parigina non ha portato l’esisto sperato e la doppia eliminazione tra Coppa di Francia per mano del Marsiglia e Champions League per mano del Bayern Monaco, complice la sconfitta rimedita con il Rennes, non fa altro che aggiungere benzina al fuoco delle polemiche che imperversa nella Capitale francese, ormai stanca di primeggiare solo ed in parte in terra transalpina e non in Europa. Per tanti la risposta più che nelle capacità del tecnico sta in quelle manageriali, chiaro che acquistare campioni su campioni non ha portato l’esisto sperato, dimostrando che la convivenza nello stesso spogliatoio tante volte non è facile, perché sul rettangolo di gioco oltre che i campioni servono gli operai che corrono,lottano e sudano, qualità di cui il PSG non dispone al momento.

Chi invece ha anche tali qualità oltre che i campioni è il Marsiglia che in casa del Reims riesce ad imporsi per 2-1, portandosi a quota 59 punti restando però a ben 7 lunghezze di distacco dal PSG. Resta in scia il Lens che imponendosi per 3-0 su di un Angers ormai retrocesso, tocca quota 57 punti che gli consentono di lasciarsi aperta la porta per la seconda posizione. Ma a soli tre punti dal  team dell’Alta Francia, spicca il Monacò che superando per 2-0 l’Ajaccio, tocca quota 54 punti portandosi nella scia del Lens ed in quella del Marsiglia distante sole 5 lunghezze . Con il successo in terra parigina il Rennes tocca quota 50 punti, mantenendo  l’ultima posizione che vale l’accesso in Europa, ma alle spalle del team della Bretagna, spicca il Lilla  che superando per 2-0 il Tolosa, tocca quota 49 punti portandosi ad una sola lunghezza dal Rennes e dalla zona europea della classifica.

Dopo aver raggiunto i quarti di finale di Conference League, fregiandosi del fatto di essere l’ultima squadra francese ancora in gara in una competizione europea, il Nizza cerca anche in campionato la strada che possa condurla  verso una già affollata zona europea, anche se lo scontro diretto con il Lorient si conclude con il risultato di 1-1 che premia entrambe con un buon punto in classifica lasciando però invariata la situazione in classifica. Archivia il discorso salvezza il Lione che pareggiando per 1-1 con il Nantes, tocca quota 41 punti raggiungendo il minimo obiettivo stagionale. Il pari va bene anche al team della Loira che tocca quota 30 portandosi a 10 lunghezze dalla salvezza matematica. Vittoria importante in chiave salvezza per lo Strasburgo che tra le mura amiche liquida con un secco 2-0 l’Auxerre, toccando quota 26 punti, si muovono sia pur di poco anche Troyes e Brest, che chiudono lo scontro diretto con il risultato di 2-2 portando un buon punto a testa in classifica

Davide Piteo
Davide Piteo

Nato a Foggia un caldo 9 Luglio del 1981, sono cresciuto con la passione per il calcio e ciclismo, amando la Nazionale degli anni 90 particolarmente quella del Mondiale 90 ossia dell Notti Magiche, mondiale che per tanti si aprii con il Giro d'Italia dello stesso anno vinto da Gianni Bugno. Nel corso degli anni la voglia di raccontare mi ha spinto al giornalismo cominciando con il Giornalino della Parrocchia di San Michele e proseguito con tante esperienze locali e Nazionali,fino ad arrivare al mio approdo in Football Magazine nel 2012. Da quel momento in poi sono rimasto legato solo e soltanto a FM dove mi occupo di Ligue 1, ma nel corso degli anni ho seguito anche la MLS, Gold Cup, Europei e Mondiali. Obiettivi? continuare la mia crescita con FM dove occuparmi anche di altri campionati.