Ligue 1: Follia ultrà a Bastia, Lione aggredito! Il Psg chiama, il Monaco risponde

Monacò e PSG continuano il proprio duello anche weekend di Pasqua, dove i tifosi del Bastia in preda alla follia aggrediscono i giocatori del Lione, facendo si che nasca una vera e propria rissa che costringe la terna arbitrale alla sospensione della gara

Archiviata la due giorni europea con le belle vittorie di Monacò e Lione rispettivamente in Champions ed Europa League, nel fine settimana gli occhi del popolo calcistico transalpino sono tornati a concentrarsi sulla Ligue 1. Ad aprire il weekend ci pensa il PSG, che già come pronosticato sul nostro settimanale,senza difficoltà riesce ad imporsi in casa dell’Angers grazie ad una doppietta di uno scatenato Di Maria. Dal canto suo il Monacò sfrutta bene il turno casalingo, superando in rimonta il Dijon, grazie alle reti di: Dirar e Falcao, che consentono alla formazione monegasca di mantenere il proprio vantaggio sul PSG. Vittoria importante anche per il Nizza che tra le mura amiche supera con un secco 3-1 il Nancy, la vittoria permette cosi al team della Costa Azzurra di toccare quota 73 punti e veleggiare con una sola lunghezza di svantaggio dal PSG, in attesa ovviamente che la formazione parigina recuperi la gara non giocata per via della finale di Coppa di Lega, ma in ogni caso il terzo posto per il club rossonero resta un grandissimo traguardo. Dopo due pareggi consecutivi torna alla vittoria anche il Marsiglia,che la mura amiche liquida con un sonoro 4-0 il Saint’Etienne,vince anche il Bordeaux che in casa del Nantes riesce ad imporsi per 1-0, tali risultati se vengono sommati al fatto che il Lione con molta probabilità potrebbe anche accedere alle semifinali di Europa League, e quindi portare la formazione lionese anche ad avere un calo in Ligue 1, diventa facile capire che la corsa per un posto in Europa renderà il finale di stagione decisamente scoppiettante.

Dopo la bella impresa compiuta contro il Lione, il Lorient non riesce a ripetersi contro il Montpellier,tanto che il club della regione dell’Occitania senza troppe difficoltà ha regolato gli ospiti con un secco 2-0, toccano cosi quota 39 punti ed archiviando il discorso salvezza. Situazione diversa per il Lorient,tornato nuovamente terzultimo e con un distacco di ben 5 lunghezze dalla zona che apre la strada verso la salvezza, reti e spettacolo sono stati i protagonisti dello scontro in zona salvezza tra Metz e Caen. Ad aprire la gara sono i padroni di casa che al 66’ con Sarr,la risposta ospite giunge al 74’ con Santini che pareggia i conti ristabilendo l’ordine, ma all’83’Diabatè porta nuovamente in vantaggio il Metz, il Caen non ci sta ed all’88’Rodelin realizza il definitivo 2-2 che regala ad entrambe un punto in chiave salvezza. Nessun problema per il Rennes che tra le mura amiche supera un Lilla ormai prossimo alla salvezza con un secco 2-0, stesso discorso per il Guingamp che sempre in casa liquida un salvo Tolosa per 2-1.

A chiudere il quadro della giornata ci pensa un bruttissimo fatto di cronaca, che ha visto protagonista nuovamente il Lione,dopo la brutta esperienza vissuta in Europa League con i tifosi del Besiktas. Il tutto è accaduto durante la fase di riscaldamento della gara che doveva disputarsi in casa del Bastia, quando i giocatori del Lione sono stati raggiunti da un gruppo di ultrà locali, che non solo ha invaso il campo ma ha anche aggredito i giocatori della formazione ospite,ossia Depay e Mathieu Gorgelin, portiere di riserva. Ciò ha fatto si che situazione sfociasse in una vera e propria rissa con i tifosi del Bastia contro giocatori del Lione .Visto ciò i supporters lionesi non sono rimasti con le mani in mano,ed a loro volta hanno invaso il terreno di gioco scagliandosi contro i tifosi del Bastia, facendo si che il match iniziasse con 50 minuti di ritardo. Nuovi disordini nascano durante l’intervallo, quando nasce una discussione tra il portiere del Lione Lopes e un tifoso presente sul campo, ma anziché calmare gli animi uno steward con un calcio colpisce il giocatore del Lione, ciò fa si che scatti una nuova rissa che costringe la terna arbitrale alla sospensione del match, che con estrema probabilità verrà giocato a porte chiuse. Tale episodio non solo costerà alla società del Bastia una salatissima multa,ma al tempo stesso la lega francese potrebbe infliggere alla formazione della Corsica una punizione ben più esemplare,con l’assegnazione di diversi punti di penalità in classifica, che allo stato attuale del campionato ne sancirebbero la definitiva retrocessione in Ligue 2.

Davide Piteo