Serie B: La caduta delle grandi! Hellas e Frosinone ko, Spal seconda

La ripresa del campionato cadetto regala diverse sorprese. Cadono tutte le favorite e la classifica in vetta si compatta con gli scatti in avanti di S.P.A.L. e Cittadella.

Crolla a Latina la capolista Verona. Incapaci di reagire allo svantaggio subito con la rete di Brosco, dopo soli 10′, gli Scaligeri affondano definitivamente al 90′ con la rete di Boakye. Per gli uomini di Pecchia, persa un’occasione d’oro per allungare sugli inseguitori vistele contemporanee sconfitte di Benevento e Frosinone.

Proprio i canarini sono vittime di un match incredibile a Chiavari. In vantaggio dopo soli 2′ con il solito Dionisi e padroni del campo per l’intero primo tempo, subiscono un clamoroso ribaltone proprio nei minuti finali di recupero. Troiano e Caputo, entrambi a tempo già scaduto, regalano una gioia e i tre punti alla formazione ligure punendo i ciociari che perdono così anche il secondo posto.

Piazza d’onore che viene occupata dalla S.P.A.L., vittoriosa nello scontro diretto tra matricole terribili contro il Benevento. A 2′ dall’intervallo è Vicari a portare in vantaggio gli estensi. Chiude infine il neo arrivato Floccari con la rete del 2-0 finale allo scoccare del 90′.

Vince e sale in classifica, superando proprio i sanniti, il Cittadella. La sopresa della prima parte di stagione riprende il passo e liquida un Bari sottotono grazie alle reti di Chiaretti e Schenetti. A fermare il nuovo arrivo Floro Flores ci pensa il palo.

Vince anche il Trapani, orfano di Petkovic, passato in A al Bologna. O Siciliani superano in rimonta e davanti al proprio pubblico il Novara. Piemontesi in vantaggio con Galabinov. Rispondono Coronado, su rigore, e Maracchi.

Gioia infine anche per l’Avellino. I lupi interrompono il digiuno in trasferta ed espugnano Brescia grazie alla splendida doppietta di Ardemagni.

Fabio Paris