Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Champions League: Inter all’esame più difficile, Ancelotti sfida il suo passato

Mercoledì da leoni per Napoli e Inter, impegnate nella terza giornata della fase a gironi di Champions League rispettivamente in casa del Paris Saint Germain e del Barcellona

L’Inter di Spalletti prova a espugnare il Camp Nou, un’impresa quasi impossibile visto che i blaugrana in casa hanno vinto quattro dei cinque incontri disputati contro l’Inter in tutte le competizioni, comprese tutte le gare in Champions League dove non ha mai subito gol contro i nerazzurri. L’unica vittoria dell’Inter a Barcellona, è quella in Coppa delle Fiere, per 2-1, nel gennaio del 1970. Spalletti dovrà fare a meno di Radja Nainggolan in seguito alla distorsione alla caviglia rimediata nello scontro con Biglia durante il derby: al suo posto ci sarà Borja Valero. Qualche problemino ce l’ha anche Perisic, ragion per cui si attende di capire se potrà far parte della partita oppure no. Non ce la facesse, sarebbe pronto Keita Baldé. Chi sarà certo di giocare dal primo minuto, invece, è Miranda, la grande novità al centro della difesa. Per il Barça l’assenza di Lionel Messi comporta necessariamente delle modifiche. Sembra improbabile l’utilizzo di Malcom, lasciato quasi sempre in panchina dopo averlo tolto, in malo modo, alla Roma: ben più quotato, invece, l’inserimento di Dembelé accanto a Suarez e Coutinho.

PROBABILI FORMAZIONI
BARCELLONA (4-3-3): ter Stegen; N.Semedo, Piqué, Lenglet, Alba; Rakitić, Busquets, Rafinha Alcántara; O.Dembelé, L.Suárez, Coutinho. All. Ernesto Valverde
INTER (3-4-2-1): Handanovic; Skriniar, de Vrij, João Miranda; Vrsaljko, Vecino, Asamoah, Perisić; Candreva, Borja Valero; Icardi. All. Luciano Spalletti

Ancelotti torna al Psg, squadra che ha allenato e con la quale vinse una Ligue One nel 2012-2013. Al Parco dei Principi la sua ultima partita sulla panchina del Bayern Monaco prima dell’esonero da parte del club bavarese. Le statistiche dell’ultimo mese spiegano bene l’impresa a cui è chiamato il Napoli: dal 23 settembre a oggi, il Paris Saint Germain ha vinto tutte e sei le partite disputate, segnando ogni volta almeno tre gol; solo nei tre incontri più recenti, la squadra di Tuchel ha realizzato 16 reti, subendone una. Ancelotti pare intenzionato a schierare lo stesso undici visto proprio con i Reds. In attacco ci sarà Milik, anche se Mertens scalpita dopo il gol all’Udinese, ma soprattutto torna Lorenzo Insigne. Nel PSG in porta ci sarà Areola, visto che Gigi Buffon è ancora squalificato (sarà l’ultima giornata). A centrocampo agirà Marco Verratti, ma è soprattutto il trio davanti a spaventare tutta Napoli. Mbappè, Neymar e il grande ex Cavani.

PROBABILI FORMAZIONI
PSG (4-2-3-1): Areola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Bernat; Verratti, Rabiot; Mbappé, Á.Di María, Neymar; Cavani. All. Thomas Tuchel
NAPOLI (3-5-2): Ospina; Maksimović, Raúl Albiol, Koulibaly; Callejón, Allan, Hamsik, Zielinski, Mário Rui; Insigne, Mertens. All. Carlo Ancelotti

Potrebbe interessarti