Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Euro 2020: Le pagelle di Italia-Inghilterra, Chiellini-Donnarumma al top

I migliori e i peggiori della finalissima di Wembley tra gli azzurri di Mancini e la Nazionale di Southgate.

L’Italia batte l’Inghilterra e diventa campione d’Europa ai rigori. Una vittoria attesa 53 anni.

LE PAGELLE

Donnarumma 9: si conferma la stella assoluta della Nazionale, e a 22 anni viene eletto come miglior giocatore di Euro 2020. Due parate ai rigori che lo proiettano nell’Olimpo azzurro, con Zoff e Buffon

Chiellini 9: capitano indomabile, lotta e vince il duello con Kane, corona una carriera stratosferica con l’alloro forse più importante.

Bonucci 8,5: autore del gol del pareggio, è perfetto dietro con Chiellini. Freddo anche in occasione del rigore.

Emerson Palmieri 6,5: non è Spinazzola, ma si difende bene crescendo con il passare dei minuti.

Di Lorenzo 6,5: errore marchiano in occasione del gol di Shaw, poi si riscatta.

Jorginho 7,5: supera velocemente lo spavento del problema al ginocchio del primo tempo, è il vero punto di riferimento del centrocampo azzurro. Sbaglia il rigore, ma lo perdoniamo.

Barella 6: uno dei meno positivi degli Azzurri, forse scarico dopo le corse delle prime sei partite. Cristante 6,5: Entra bene in partita e dà fastidio alla difesa inglese con i suoi inserimenti in verticale

Verratti 7: decisivo in occasione del gol di Bonucci, gioca la sua partita senza particolari acuti. Locatelli 6,5: Entra e dà sostanza al centrocampo azzurro, valore aggiunto.

Immobile 6: in grande difficoltà, non riesce mai ad incidere e sbaglia spesso. Berardi 6: Qualche buono spunto e qualche pausa

Insigne 6,5: meglio da falso nueve al centro che sulla fascia, dove non riesce a creare nulla di pericoloso.

Chiesa 7,5: un’autentica spina nel fianco dell’Inghilterra, un incubo per la difesa di Southgate. Ora l’Europa sa chi è. Bernardeschi 7: travolto dalle critiche per la sua convocazione nonostante una stagione difficile, si prende la sua rivincita segnando, come contro la Spagna, dal dischetto.

Mancini 10: un voto per tutto l’Europeo degli Azzurri, da incorniciare. La sua Nazionale ha conquistato tutti a furia di grandi prestazioni.

Potrebbe interessarti