Euro 2024: Gruppo E, la guida completa. Squadre e calendario

Ecco tutto quello che c'è da sapere sul Gruppo E di Euro 2024

Il Girone E di Euro 2024 può essere il fiore all’occhiello dell’intera competizione con quattro squadre che si giocano equamente il passaggio del turno. Il Belgio ha la palma di favorita, dopo anni di dominio nel ranking FIFA vuole dimostrare di poter essere una bella realtà oltre che una favola senza lieto fine. La Slovacchia vuole essere la vera spina nel fianco del raggruppamento e giocherà il suo terzo europeo consecutivo. La Romania non è più l’armata di fine anni ‘90 inizio 2000 ma ha le carte giuste per poter essere pericolosa. L’Ucraina si è qualificata dopo aver vinto gli spareggi ed ha come obiettivo l’approdo agli ottavi di finale, record storico della nazionale gialloblu. Scopriamo di più sul gruppo A di Euro 2024.

Le squadre del Girone E di Euro 2024

BELGIO

Il commissario tecnico Domenico Tedesco ha messo in pratica gli insegnamenti dei suoi punti di riferimento calcistici: Arrigo Sacchi e Marcello Lippi. Nelle sue ultime 10 uscite non ha mai perso collezionando 8 vittorie e 2 pareggi. Il sistema di gioco può variare, soprattutto nella zona difensiva, con una retroguardia che va dai 3 ai 4 uomini. La propensione offensiva è fuori discussione con 26 reti realizzate e solo 6 subite. Gli infortuni di Courtois, Lavia e Thorgan Hazard non ha messo in difficoltà l’allenatore che ha dalla sua degli ottimi elementi per arrivare fino in fondo. Il punto di forza è l’attacco con De Bruyne e Tielemans come mezz’ali ed un tridente di tutto rispetto: Trossard, Lukaku e Doku. La sorpresa potrebbe essere il classe 2003 Bakayoko del PVS.

La Rosa

Portieri: Matz Sels (Nottingham Forest), Koen Casteels (Wolfsburg) e Thomas Kaminski (Luton).

Difensori : Jan Vertonghen (Anderlecht), Wout Faes (Leicester), Arthur Theate (Rennes), Zeno Debast (Anderlecht), Timothy Castagne (Fulham), Maxim De Cuyper (Club Brugge) e Thomas Meunier (Trabzonspor).

Centrocampisti: Kevin De Bruyne (Manchester City), Axel Witsel (Atletico Madrid), Youri Tielemans (Aston Villa), Orel Mangala (Lione), Amadou Onana (Everton), Aster Vranckx (Wolfsburg) e Arthur Vermeeren (Atletico Madrid).

Attaccanti: Romelu Lukaku (Roma), Loïs Openda (Lipsia), Yannick Ferreira Carrasco (Atletico Madrid), Jeremy Doku (Manchester City), Leandro Trossard (Arsenal), Dodi Lukebakio (Siviglia), Charles De Ketelaere (Atalanta), Johan Bakayoko (PSV Eindhoven).

SLOVACCHIA

Francesco Calzona ha avuto un doppio ruolo in questa stagione e, dopo l’esperienza con il Napoli, scenderà in campo come commissario tecnico della Slovacchia. Il sistema di gioco sarà quello visto con i partenopei: il 4-3-3 a trazione anteriore. Skriniar e Lobotka sono i due top player della squadra ma la vera forza della squadra è il gruppo. Diversi i ballottaggi per l’allenatore che dovrà valutare bene chi schierare in queste prime partite dell’Europeo, con la velleità di andare il più lontano possibile.

La Rosa

Portieri: Martin Dúbravka (Newcastle), Henrich Ravas (New England Revolution) e Dominik Takac (Spartak Trnava)

Difensori: Dávid Hancko (Feyenoord), Norbert Gyömbér (Salernitana), Vernon De Marco (Hatta) Peter Pekarík (Hertha Berlin), Matus Kmet (Trencin), Milan Škriniar (PSG), Michal Tomič (Slavia Praga), Denis Vavro (Copenhagen), Adam Obert (Cagliari) e Sebastian Kosa (Spartak Trnava)

Centrocampisti: László Benes (Amburgo), Matus Bero (Bochum), Ondrej Duda (Verona), Jakub Kadak (Lucerna), Tomáš Rigo (Banik Ostrava), Patrik Hrošovský (Genk), Jakub Kadák (Lucerna), Juraj Kucka (Parma), Stanislav Lobotka (Napoli), Tomáš Suslov (Verona) e Dominik Holly (Jablonec)

Attaccanti: Robert Bozenik (Boavista), Leo Sauer (Feyenoord), David Duris (Ascoli) Lukáš Haraslín (Sparta Praga), Róbert Mak (Ferencváros), Róbert Polievka (Banska Bystrica), Ivan Schranz (Jablonec), David Strelec (Slovan Bratislava) e Ľubomír Tupta (Slovan Liberec)

ROMANIA

La Nazionale dell’est vuole sognare e ha l’obbligo di provarci fino alla fine. Il passaggio del primo turno sarebbe un grande risultato e non è neanche così assurdo ipotizzarlo. Edward Iordanescu è riuscito a qualificarsi come prima classificata, mettendosi alle spalle la Svizzera – che ha ben più credito dagli addetti ai lavori. Il 4-2-3-1 regala una visione calcistica solida e moderna al tempo stesso. Coprire tutto il campo per poi attaccare sia sulle corsie esterne che in mezzo al campo. Il centrocampo è di tutto rispetto con il figlio d’arte Hagi che sarà coadiuvato dall’esperto Stanciu e Dragus. Unico terminale offensivo Puscas del Bari.

La Rosa

Portieri: Horatiu Moldovan (Atletico Madrid), Stefan Tarnovanu (Steaua Bucarest), Razvan Sava (Cluj) e Florin Nita (Gaziantep).

Difensori: Radu Dragusin (Tottenham), Andrei Burca (Al Akhdoud), Bogdan Racovitan (Rakow), Adrian Rus (Paphos), Nicusor Bancu (Craiova), Andrei Ratiu (Rayo Vallecano), Ionut Nedelceauru (Palermo), Vasile Mogos (Cluj).

Centrocampisti: Răzvan Marin (Empoli), Marius Marin (Pisa), Nicolae Stanciu (Damac), Alexandru Cicaldau (Konyaspor),Adrian Sut (Steaua Bucarest), Ianis Hagi (Alaves), Darius Olaru (Steaua Bucarest), Constantin Grameni (Farul Constanta).

Attaccanti: Dennis Man (Parma) Valentin Mihaila (Parma), Florinel Coman (Steaua Bucarest), Denis Alibec (Muaither), George Puscas (Bari), Denis Dragus (Gaziantep) e Daniel Birligea (Cluj).

UCRAINA

Quarta partecipazione per la compagine ucraina in questa competizione. Il passaggio allo spareggio ha regalato una grande soddisfazione a tutti i tifosi. Il commissario tecnico Serhij Rebrov si porta dietro la grande esperienza da calciatore ed una grande amicizia con Shevchenko. Il 4-2-3-1 mira ad una copertura completa sulle corsie esterne e all’imprevebilità offensiva. Sudakov e Mudryk saranno i giocatori sotto le luci dei riflettori mentre il terminale offensivo Dovbyk vorrà ripetere la splendida stagione con il Girona.

La Rosa

Portieri:  Andriy Lunin (Real Madrid), Anatoliy Trubin (Benfica) e Georgi Bushchan (Dinamo Kiev).

Difensori: Mykola Matviyenko (Shakhtar Donetsk), Ilya Zabarnyi (Bournemouth), Valeriy Bondar (Shakhtar Donetsk), Oleksandr Tymchyk (Dynamo Kiev), Yukhym Konoplya (Shakhtar Donetsk), Oleksandr Svatok (Dnipro -1), Bogdan Mykhaylichenko (Zhytomyr), Maksym Taloverov (LASK).

Centrocampisti: Volodymyr Brazhko (Dinamo Kiev), Oleksandr Zinchenko (Arsenal), Andriy Yarmolenko (Dynamo Kiev), Taras Stepanenko (Shakhtar Donetsk), Georgiy Sudakov (Shakhtar Donetsk), Oleksandr Zubkov (Shakhtar Donetsk), Ruslan Malinovskyi (Genoa), Viktor Tsygankov (Girona) Mykola Shaparenko (Dinamo Kiev) e Sergiy Sydorchuk (Westerlo).

Attaccanti: Artem Dobvyk (Girona), Roman Yaremchuk (Valencia), Mykhaylo Mudryk (Chelsea) e Vladyslav Vanat (Dinamo Mosca).

Il Calendario del Girone E di Euro 2024

Lunedi 17 giugno

Romania-Ucraina ore 15:00

Belgio-Slovacchia ore 18:00

Giovedi 21 giugno

Slovacchia-Ucraina ore 15:00

Belgio-Romania ore 21:00

Mercoledi 26 giugno

Ucraina-Belgio ore 18:00

Slovacchia-Romania ore 18:00

Avatar
Bruno Bertucci

Amante di tre sport in particolare: calcio, pallone e football. Difensore ad oltranza del bel gioco e dei tifosi, quelli caldi. La scrittura unita alla passione non può che far nascere gemme preziose.