Ligue 1: Il Brest beffa il Lille, Lione in Europa, retrocede il Lorient

Volge ufficialmente al termine la Ligue 1 2023/24, con il PSG ormai campione da un mese, e con l’ultima gara nel massimo campionato francese di Mbappè, l’ultima ufficiale prima del trasferimento al Real Madrid sarà la finale della Coppa di Francia del prossimo 25 maggio. Da capire ora sarà chi prenderà la pesante eredità del funambolo francese alla corte del PSG, ma soprattutto se il club troverà un sostituito di pari livello. Concludono ottimamente la stagione anche Monacò e Brest qualificate alla fase giorni per la prossima Champions League, vola invece ai preliminari il Lilla giunto quarto, accedono alla fase a giorni di Europa League Nizza e Lione, ma grazie alla qualificazione per la finale di Coppa di Francia, il Lione giunto sesto in campionato, libera un posto in Conference per il Lens giunto settimo.

Questo perché la vincete della Coppa di Francia di diritto accede alla fase a giorni della seconda competizione europea, ma essendo il PSG la seconda finalista, ma già qualificato in Champions per aver vinto il campionato, ha liberato il posto per il Lione, che ad ogni modo sia che vinca o perda solo per essersi qualificato alla finale della Coppa di Francia, di conseguenza è volto anche in Europa League, liberando cosi un slot in Conference, posto quindi occupato dal Lens giunto settimo con 51 punti.

Chi resta fuori è il Marsiglia giunto ottavo con 50 punti e di conseguenza vivrà una stagione senza l’ebrezza della coppe europee. Archiviano il campionato con un ottima salvezza: Reims, Rennes, Tolosa, Montpellier, Strasburgo, Nantes e Le Havre, discorso diverso per il Metz che per mantenere la categoria dovrà vincere il play out, contro la vincente dei play off di Ligue 2, da capire dunque chi sarà semifinalista che contenderà al Sant’Etienne la finalissima per la promozione nella massima serie francese. Retrocedono in Ligue 2 Lorient e Clermont, tornano in Ligue 1 ad un anno dalla retrocessione, Auxerre ed Angers, giunte rispettivamente prima e seconda in Ligue 2.

Davide Piteo
Davide Piteo

Nato a Foggia un caldo 9 Luglio del 1981, sono cresciuto con la passione per il calcio e ciclismo, amando la Nazionale degli anni 90 particolarmente quella del Mondiale 90 ossia dell Notti Magiche, mondiale che per tanti si aprii con il Giro d'Italia dello stesso anno vinto da Gianni Bugno. Nel corso degli anni la voglia di raccontare mi ha spinto al giornalismo cominciando con il Giornalino della Parrocchia di San Michele e proseguito con tante esperienze locali e Nazionali,fino ad arrivare al mio approdo in Football Magazine nel 2012. Da quel momento in poi sono rimasto legato solo e soltanto a FM dove mi occupo di Ligue 1, ma nel corso degli anni ho seguito anche la MLS, Gold Cup, Europei e Mondiali. Obiettivi? continuare la mia crescita con FM dove occuparmi anche di altri campionati.