Ligue 1: Il Lorient beffa il Monaco, vola il Brest, rallenta il Marsiglia

Il Nizza blocca un PSG in caduta ed il Monacò tenta l’allungo che gli riesce solo in parte, tanto che Brest e Nizza restano saldamente in scia

Fine settima arroventato in Ligue 1, dove la sosta per le nazionali non sembra minimamente aver arrecato danno alla forma fisica dei calciatori impegnati nel massimo campionato transalpino, anche se il fine settimana è stato senza dubbio attanagliato dal segno X in schedina. Il PSG ormai orfano anche di Verratti  (dopo ben 11 anni trascorsi alla corte del Parco Dei Principi, il giocatore abruzzese ha ceduto alle lusinghe del campionato arabo), torna in campo contro il Nizza. La formazione parigina prova a fare la voce grossa con Mbappè che al 20’ firma il momentaneo 1-0, il club della Costa Azzurra non ci sta ed un minuto più tardi pareggi con Moffi, per poi raddoppiare al 53’ con Laborde , trovando il colpo del 3-1 al 68’ sempre con Moffi. Nei minuti finali il team parigino prova a reagire e lo fa sempre con Mbappè che fissa il risultato sul definitivo 3-2, che consente al Nizza di espugnare Parigi volando a quota 9 punti in classifica ed agganciando il terzo posto, portandosi ad una lunghezza dalla seconda piazza ed a sole due dalla capolista Monacò.

Dello stop del PSG ne approfitta ma solo in parte il club monegasco,che in casa del Lorient non va oltre un pirotecnico 2-2 che ad ogni modo gli consente di portare in classifica un buon punto. Ne approfitta della situazione il Brest, che liquidando per 2-1 la pratica Reims, vola a quota 10 punti facendo sua la seconda piazza, accorciando ad una sola lunghezza il distacco dalla capolista. Chiaro dunque che l’attuale stagione si preannuncia molto combattuta soprattutto vista l’assenza del PSG, le tantissime partenze hanno penalizzato e tanto quella che un tempo fu la corazzata che per un decennio ha dominato in suolo francese. Dello stop del PSG ne approfitta anche il Marsiglia che pur pareggiando per  0-0 con il Tolosa, si porta a quota 9 punti, agganciando il quarto posto in classifica ma viaggiando a braccetto con il Nizza ed il Brest.

Chi non decolla è senza dubbio il Lione che pur giocando in casa contro la  matricola Le Havre non va oltre uno scialbo 0-0, toccando quota 2 punti che non gli consentono di staccarsi dalla zona retrocessione. Si muove il Lilla che pur dando vita ad un pirotecnico 2-2 con il Rennes, conquista un buon punto con cui toccare quota 8 totali ed agganciare in classifica il PSG, in compagnia del Metz che imponendosi per 1-0 in casa del Lens, tocca a sua volta quota 8 punti agganciando in classifica  PSG e Lilla. Il pari va bene anche al Rennes che vola a quota 7 punti portandosi cosi a ridosso della zona europea della classifica. Vittoria importante per il Nantes che in casa del Clermont riesce ad imporsi per 1-0,portandosi a quota 5 punti in classifica. Il quinto pari di giornata nonché il terzo per 2-2 arriva al termine del match tra Strasburgo e Montpellier, risultato che regala ad entrambe un buon punto in classifica e dimostra quanto dominata dal segno X sia stata la quinta giornata di campionato.

Davide Piteo
Davide Piteo

Nato a Foggia un caldo 9 Luglio del 1981, sono cresciuto con la passione per il calcio e ciclismo, amando la Nazionale degli anni 90 particolarmente quella del Mondiale 90 ossia dell Notti Magiche, mondiale che per tanti si aprii con il Giro d'Italia dello stesso anno vinto da Gianni Bugno. Nel corso degli anni la voglia di raccontare mi ha spinto al giornalismo cominciando con il Giornalino della Parrocchia di San Michele e proseguito con tante esperienze locali e Nazionali,fino ad arrivare al mio approdo in Football Magazine nel 2012. Da quel momento in poi sono rimasto legato solo e soltanto a FM dove mi occupo di Ligue 1, ma nel corso degli anni ho seguito anche la MLS, Gold Cup, Europei e Mondiali. Obiettivi? continuare la mia crescita con FM dove occuparmi anche di altri campionati.