Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Bundesliga: Tutto uguale, Bayern imprendibile

di Guido Maria MINI

Dopo più di un mese di sosta invernale la Bundesliga riapre i battenti con raffiche di goal e grandi emozioni. Rimangono però inalterate le posizioni delle singole squadre nei vari settori della classifica.

FC Bayern v Greuther Furth 2-0

Il nuovo anno nel campionato tedesco viene aperto da ben 29 reti nonostante i due scialbi zero a zero in Mainz – Friburgo ed Hoffenheim – Borussia Moenchengladbach.  La partita più spettacolare è sicuramente quella di Gelserchinken dove nell’anticipo del venerdì va in scena un rocambolesco cinque a quattro tra Schalke e Hannover.

GIRANDOLA IMPAZZITA  – I “minatori” senza la loro punta di diamante Huntelaar vengono trascinati da un superbo Lewis Holtby (da Giugno ufficialmente del Tottenham, ndr) autore di un goal, due assist e tante giocate sopraffine. Il fantasista tedesco ispira i sigilli di Draxler e Hoger, il resto lo fanno Marica e Farfan. Gli ospiti, arrivati alla quarta sconfitta consecutiva, non vanno mai in vantaggio nell’arco dei 90 minuti nonostante le marcature di Huszti (doppietta), Diouf e Da Pinto.

ZERO PASSI FALSI – Nella prossima stagione sarà Pep Guardiola a guidare l’attuale capolista di Germania ma intanto il Bayern Monaco di Jupp Heynckes, che ha deciso di ritirarsi a fine anno, continua a viaggiare a ritmi frenetici mantenendo a +11 il vantaggio sulla seconda. All’Allianz Arena i bavaresi superano agevolmente per due a zero il fanalino di coda del Greuther Furth. Entrambi i goal portano la firma del croato Mandzukic arrivato a quota 11 nel torneo e sempre più titolare ai danni di Mario Gomez, super bomber degli anni passati.

Risponde subito presente il Bayer Leverkusen che batte tre a uno l’Eintracht Francoforte, quarta forza del campionato. Le “Aspirine” sfruttano il fattore campo grazie a Boenisch, Schurrle e il solito Kiessling, capocannoniere con tredici centri. Di Meier (quota 12 stagionali, ndr) l’inutile rete della bandiera.

Tre punti anche per il Borussia Dortmund terzo che rimane in scia dopo aver abbattuto cinque a zero in trasferta il malcapitato Werder Brema. Il ritorno del regista turco Nuri Sahin via Real Madrid e Liverpool  da ancora più spinta ai gialloneri che vanno in vantaggio già dopo dieci minuti con Reus. La goleada prosegue nel primo tempo con l’altro talento di casa Gotze. Nella ripresa la squadra di Jurgen Klopp dilaga senza troppi affanni mandando in rete anche Santana e la coppia d’attacco polacca LewandowskiBłaszczykowski.

ALTRE GARE – Successo importante ai fini della lotta retrocessione per il Wolfsburg che in casa supera due a zero lo Stoccarda di Kuzmanovic, centrocampista dal passato viola e attualmente obiettivo di mercato di parecchie società italiane. A segno per i “Lupi” l’ex juventino Diego e Madlung. Vittoria anche per l’Augsburg penultimo che espugna il campo del Fortuna Dusseldorf rimanendo pero a -9 dalla zona salvezza. Infine uno a uno tra Norimberga e Stoccarda che tramite Rudvens e Pekhart scelgono di non farsi male a vicenda.

Potrebbe interessarti