Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Premier League

Il riassuto del sabato di Premier League

Il sabato di Premier League

PREMIER LEAGUE 8^ GIORNATA: CROLLA
L’EVERTON DI ANCELOTTI. VITTORIA NEL
RECUPERO PER IL WEST HAM

Nelle gare dell’8^ giornata di Premier League crolla l’Everton di
Ancelotti in casa contro un rimaneggiato Manchester United:
incantesimo rotto per i Toffees che si allontanano dalla vetta.
Schiacciante vittoria del Crystal Palace sul Leeds di Bielsa per 4-1;
con lo stesso risultato un Chelsea su di giri si sbarazza dello Sheffield
United. Vittoria nel recupero per il West Ham sul Fulham.
L’incantesimo sembra essersi rotto. Carlo Ancelotti non vince più: il suo
Everton è al terzo ko di fila in Premier League, giunta all’ottava giornata.
Stavolta la squadra del tecnico italiano ha ceduto in casa al Manchester United
di Solskjaer (1-3), che nonostante non stia passando il migliore dei momenti è
riuscito a ribaltare il vantaggio iniziale di Bernard e a calare il tris con un
Bruno Fernandes in formato maxi: il centrocampista portoghese ha firmato una
doppietta nel giro di sette minuti, poi a ridosso del fischio finale ha servito
l’assist per Cavani, entrato ancora una volta dalla panchina, così come Pogba,
mettendo a referto il primo gol con la maglia dei Red Devils. Ancelotti, dopo
un grandissimo inizio di stagione che gli ha permesso di volare in testa alla
classifica, ha rallentato passo dopo passo il cammino iniziando con il 2-2
interno nel derby con il Liverpool. Le sconfitte esterne contro Southampton e
Newcastle, e quella di oggi a Goodison Park contro lo United, hanno fatto il
resto.
Importante successo per 4-1 del Crystal Palace contro il Leeds United. Ad
aprire le danze al 12′ minuto è Dann che porta in vantaggio la squadra guidata
da Roy Hodgson. Dieci minuti più tardi il raddoppio è di Eze. Gli ospiti vanno
a segno con Bamford al 27′ minuto e provano a riaprire il match. Al 42′ minuto
però i padroni di casa trovano la terza rete con un autogol di Costa. Nella
ripresa, al 70′ minuto, il sigillo di Ayew a chiudere il match. Con questa vittoria
il Crystal Palace si porta a 13 punti con Everton e Wolverhampton mentre la
formazione di Bielsa resta ferma a 10.
A Stamford Bridge il Chelsea soffre per poco più di venti minuti contro lo
Sheffield United, ultimo in classifica, per poi vincere nettamente 4-1 (stesso
risultato del Crystal Palace contro il Leeds) e salire a un punto dal duo di testa,
formato da Liverpool (in campo contro il Manchester City) e Southampton. I
ragazzi di Lampard offrono spettacolo, con Kovavic, Ziyech, Werner e Thiago
Silva tra i protagonisti della gara. Lo Sheffield apre le marcature al 9’ minuto
su azione articolata iniziata da corner e conclusa con un bellissimo colpo di

tacco di McGoldrick. Il Chelsea pareggia al 24’ minuto con un destro sporco di
Abraham su assist dell’ex interista Kovavic. I Blues colpiscono una traversa
con Werner e poi raddoppiano al 34’ minuto grazie a un tocco ravvicinato di
Chilwell, innescato da un lancio al bacio di Ziyech. Nella ripresa Kovacic si fa
male a una caviglia e viene sostituito da Jorginho, poi, al 77’minuto, Thiago
Silva chiude i giochi con un perfetto colpo di testa in corsa su punizione di
Ziyech. E’ il primo gol nei Blues per l’ex difensore di Milan e Psg. Passano tre
minuti e Werner firma il poker, di destro, per il Chelsea.
Nell’ultima gara della giornata il West Ham batte in extremis il Fulham per 1-0:
la formazione di David Moyes, con il nazionale azzurro Ogbonna al centro
della difesa per 63 minuti, raggiunge il successo con un gol al 91′ minuto del
ceco Soucek. Nel successivo tempo di recupero il Fulham manca il rigore del
pareggio: Lookman, dagli undici metri, si fa ipnotizzare da Fabianski, che para
il penalty, regalando i tre punti agli Hammers.

Potrebbe interessarti