Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

La Juve ipoteca il titolo. Napoli e Milan restano al passo

La Juventus vince la super sfida contro l’Inter e consolida il proprio primato in classifica. Pirotecnico 5-3 del Napoli sul campo de Torino. I Partenopei restano due punti sopra al Milan, che vince 1-0 sul campo del Chievo Verona e consolida il proprio terzo posto. La Lazio rilancia le proprie possibilità di qualificazione in Champions League, vincendo 2-1 contro il Catania. Ko per Fiorentina sul campo del Cagliari e per la Roma che cade 2-0 sul campo Palermo che ritrova la vittoria che mancava ai siciliani da novembre.

Inter-v-Juventus-1-2

 

MANI SULLO SCUDETTO – A San Siro sono subito gli ospiti a passare in vantaggio grazie al gol di Quagliarella: l’attaccante napoletano realizza al 3’ con un bellissimo destro da fuori area che si insacca nell’angolino alto. Il primo tempo è molto spettacolare, con le due squadre che hanno tante occasioni per segnare, ma non riescono a concretizzare. Nella seconda frazione i Nerazzurri capitalizzano la propria pressione trovando il pareggio con Palacio, che realizza il proprio decimo gol stagionale con un piatto destro sul perfetto assist di Cassano. I Bianconeri riescono subito a ritrovare il vantaggio con Matri, che sfrutta il perfetto assist di Quagliarella per toccare in rete da pochi passi.

NAPOLI E MILAN RISPONDONO – Il posticipo di regala grandi emozioni, finisce 3-5: gli uomini di Mazzarri trovano il vantaggio grazie ad una botta di Džemaili che insacca sotto la traversa. Il Toro non demorde e al 30’ trova il pari con Barreto, abile a sfruttare un rimpallo su una mischia in area e a battere Rosati. Nel finale di tempo Maggio si guadagna un calcio di rigore, ma Hamšík si fa ipnotizzare da Gillet e fallisce la grande occasione. Il centrocampista slovacco si riscatta nel secondo tempo servendo il perfetto assist che Džemaili appoggia in rete, dando il nuovo vantaggio ai campani al 47’. La gara non finisce di regalare emozioni e al 75’ il neo-entrato Cavani prende la sfera con la mano nella propria area e Jonathas realizza il rigore che ristabilisce la parità. Dopo solo tre minuti a sorpresa sono i Granata a passare con Meggiorini, che lanciato in profondità salta Rosati e realizza a porta vuota. Passano due minuti ed è ancora l’ex Džemaili che realizza la propria prima tripletta in serie A, regalando il 3-3 al Napoli con un destro potentissimo. Al 39’ Cavani porta ancora in vantaggio il Napoli con una perfetta punizione che si insacca a fil di palo ed è ancora l’uruguaiano con il proprio 22° gol in campionato a chiudere la gara sul 5-3.

Il Milan non regala una grandissima prestazione al Bentegodi, ma ottiene comunque tre punti importantissimi. I Rossoneri vincono 1-0 grazie al gol di Montolivo, che è il più lesto a intervenire sulla corta respinta di Puggioni che non trattiene la potente punizione di Balotelli.

FIORENTINA E ROMA KO – A Cagliari i sardi confermano di non patire l’assenza dei tifosi trovando il vantaggio con Pinilla. E’ ancora il centravanti cileno a realizzare dal dischetto al 39’ regalando il doppio vantaggio ai Rossoblu. I Viola non reagiscono e non riescono mai a impensierire gli isolani, ma al 73’ è un lampo di Cuadrado a ridare speranze ai toscani che non completano la rimonta, lasciando i tre punti ai sardi. La Roma parte esce sconfitta meritatamente nella sfida di Palermo. Prima Ilicic poi Miccoli regalano ai siciliani una vittoria che mancava dallo scorso Novembre. La squadra di Andreazzoli non riesce a concretizzare la grande mole di gioco prodotta e deve così rinunciare alla possibilità di avvicinarsi alla zona Champions.

LAZIO DA CHAMPIONS – Dopo un primo tempo dominato, all’Olimpico sono gli ospiti a passare grazie al gol di Izco, che segna in maniera fortunosa impattando il tentativo di rinvio di Radu. I padroni di casa, sono a loro volta fortunati trovando il pareggio al 77’ grazie all’autogol di Legrottaglie e riescono a completare la rimonta con il rigore realizzato da Candreva all’80’.

SFIDE SALVEZZA – Finisce 2-2 tra Siena e Genoa. La Sampdoria non va oltre il pari in casa dell’Atalanta, l’Udinese impatta contro il Bologna 0-0. Il Parma vince 3-0 contro il Pescara grazie ai gol dei difensori Benalouane e Paletta, con il sigillo finale di uno scatenato Amauri che realizza in rovesciata il proprio decimo gol stagionale

 

Potrebbe interessarti