Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Serie A: Al comando restano in tre

di Marco MARTELLONI

Terza vittoria consecutiva per Juve, Napoli e Lazio che si confermano in stato di grazia. Tracollo di Roma e Milan, battute in casa da Bologna e Atalanta. Grande Samp che espugna l’Adriatico e si conferma sorpresa di inizio stagione.

La Juve espugna Marassi, Genoa ko

Juventus, Napoli e Lazio vincono 3-1 e si confermano capoliste a punteggio pieno. Nel primo lunch match della stagione i biancocelesti di Petkovic vincono a Verona grazie ad un Hernanes in stato di grazia, autore di due reti e propiziatore del sigillo di Klose. Impresa esterna anche per la Juventus, che contro il Genoa trova la forza di rialzarsi dopo il colpo dell’ex Immobile. Di Giaccherini, Vucinic e Asamoah le stoccate vincenti dei Conte boys. Sul nuovo terreno del San Paolo invece il Napoli trova le giocate di Pandev determinanti per la vittoria sul Parma. Macedone sugli scudi con un rigore procurato e trasformato da Cavani, una rete su imbeccata di Hamsik e assist per il sigillo di Insigne. A ruota del tridente di testa c’è la Sampdoria di Ferrara che senza penalizazzione sarebbe a punteggio pieno. Sul campo del Pescara i blucerchiati, trascinati da Maxi Lopez, passano 3-2 inchiodando gli abruzzesi ancora a zero punti. Crollano in casa Milan e Roma battute rispettivamente da Atalanta e Bologna. Per i milanesi secondo stop interno consecutivo che mette in bilico la posizione di Allegri costretto allo stop dal destro di Cigarini. Allo stadio Olimpico invece Roma a due facce, bellissima nel primo tempo dove passa in vantaggio 2-0 e disastrosa nella ripresa dove viene rimontata dalla doppietta di Gilardino e dal sinistro di Diamanti.

Luca Toni

TONI SI RIPRENDE FIRENZE. Il capoluogo toscano celebra il ritorno al goal di Luca Toni dopo cinque anni. All’Artemio Franchi la squadra di Montella si conferma in ottima forma e batte 2-0 il Catania con il solito Jovetic e proprio con l’ex azzurro, bravo a sfruttare l’assist del montenegrino. Poco più a sud il Siena trova un insperato pareggio contro l’Udinese. Friulani col doppio vantaggio rimontati nella ripresa da Calaio e Ze Eduardo. Bianconeri toscani che rimangono ultimi in virtù del -4 figlio delle penalizzazioni post calcioscommesse. Si dividono la posta anche Palermo e Cagliari, per un 1-1 che non verrà ricordato certo per il bel gioco espresso.

POSTICIPO. Dopo la batosta rimediata con la Roma si rialza l’Inter di Stramaccioni. Autorevole la prova nerazzurra all’Olimpico di Torino dove Milito e Cassano regalano il primo dispiacere dell’anno alla formazione granata. Con questo risultato i milanesi salgono a quota 6, piemontesi fermi invece a 3.

Potrebbe interessarti