Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Serie A: Il Napoli aggancia la Juve in vetta

di Marco MARTELLONI

Il tris del matador fa volare il Napoli in testa alla campionato, Lazio al secondo stop in tre giorni. Male la Roma che in casa non vince più, tornano a sorridere Inter e Milan.

Cavani – autore della tripletta contro la Lazio

E’ Cavani l’uomo copertina della quinta giornata di serie A. Con un tripletta il matador infrange sul nascere i sogni di gloria della Lazio e porta il suo Napoli in testa alla classifica insieme alla Juventus. Per gli azzurri una vittoria meritata frutto di una partita giocata con agonismo e astuzia, i romani invece si leccano le ferite ma un plauso va comunque per Klose, che dopo aver segnato con la mano, ammette la scorrettezza e fa annullare la rete. L’altra primatista, la Juve, esce con un buon punto dal Franchi di Firenze, dove la Fiorentina domina ma sciupa troppo consentendo così alla squadra di Conte di mantenere un imbattibilità che dura da 44 partite. Continua a sorprendere la terza forza del campionato, la Sampdoria, che a Roma esce indenne nonostante un secondo tempo giocato in inferiorità numerica. Ad aprire le danze alla mezz’ora il goal numero 216 di capitan Totti, riacciuffato al 68esimo da Munari lesto a sfruttare una papera di Stekelenburg. Tra i giallorossi sembra ancora non aver inciso lo Zeman pensiero, mentre fra i doriani il carattere di Ferrara inizia a incidere nella testa dei calciatori. Chi da segnali di rinascita sono Inter e Milan. I nerazzurri, con la vittoria 2-0 sul campo del Chievo, segnano la vittoria stagionale numero cinque fuori dallo stadio San Siro e ridonano il sorriso a Stramaccioni. I cugini rossoneri, invece, rialzano la cresta grazie ad El Shaarawy autore della doppietta vincente contro il Cagliari. Per il momento il posto di Allegri è al sicuro.

PARMA INFURIATO, IL PALERMO SPROFONDA. Un rigore dubbio al minuto 89 tappa le ali alla prima vittoria in trasferta del Parma. I crociati, che erano passati in vantaggio con Lucarelli, vengono raggiunti da Borriello che venti minuti prima aveva fallito un altro penalty inesistente. Lecite quindi le recriminazioni emiliane, che poco serviranno però ai fini del risultato. La rimonta argentina targata Spolli-Barrientos fa volare il Catania. Il duo sudamericano è infatti l’artefice della vittoria etnea sull’Atalanta, passata in vantaggio in apertura di ripresa con Moralez, bravo ad approfittare di uno svarione di Andujar.  L’altra siciliana, il Palermo, rimane inchiodata ad un punto. A Pescara infatti gli uomini di Gasperini vengono battuti dal bolide dello slovacco Weiss che regala la prima gioia stagionale al pubblico abruzzese. L’altro 0-0 di giornata è quello tra Torino e Udinese, match dominato dai piemontesi fermati dai tre legni colpiti da Basha, Sansone e Santana.

Potrebbe interessarti