Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Serie A: L’Inter è la vera anti-Juve. Napoli e Roma ko

di Marco MARTELLONI

Nel turno infrasettimanale di campionato, crollano in trasferta Napoli e Roma. Pari Lazio con il Toro, vola il Cagliari al quarto successo consecutivo. Pari spettacolo al Friuli tra Udinese e Catania

Inter v Sampdoria 3-2

Anche la serie A si gode la sua notte di Halloween. Tra qualche dolcetto, come la scoperta del gioiello Pogba o la caparbietà di un Inter mai doma, viene fuori lo scherzetto del maltempo che condiziona pesantemente alcune gare del secondo turno infrasettimanale dell’anno.

A tre giorni dal derby d’Italia l’Inter strappa un secondo posto solitario a discapito di un Napoli che senza Cavani perde troppo in fase offensiva. A Milano i nerazzurri soffrono inizialmente contro una Samp in crisi di risultati e vanno sotto con la rete di Munari al 20esimo. Nella ripresa l’armata di Stramaccioni tira fuori le unghie e ribalta la situazione con Milito, Palacio e Guarin conquistandosi la nomina di anti-Juve per il contemporaneo stop partenopeo in quel di Bergamo. Gli azzurri, che incassano il goal partita di Carmona nel primo tempo, non riescono a reagire e perdono terreno dalla Juventus ora staccata di sei lunghezze. Proprio i campioni in carica in un modo o nell’altro non conoscono sosta, e contro il Bologna trovano il quarantanovesimo risultato utile consecutivo. Nel gelo di Torino è Quagliarella ad aprire le marcature al minuto 54. Diciasette minuti più tardi però uno svarione di De Ceglie regala a Taider la palla dell’1-1. I minuti passano e le paure aumentano, ma al 93esimo la zuccata di Pogba, l’eroe del momento dopo il goal al Napoli, regala tre punti pesanti in vista del face to face di sabato allo Juventus Stadium.

BAGARRE PER L’EUROPA. A fare da collante tra il terzo ed il quinto posto (staccato di sette punti) c’è la Lazio che mantiene la quarta posizione solitaria ma incappa in un altro stop dopo la sconfitta di Firenze. Stavolata è il Torino ha bloccare i biancocelesti sull’1-1, nonostante Petkovic provi per la prima volta la coppia Rocchi-Klose.
Non trova cura la Roma di Zeman che nel lago dello stadio Tardini rimedia l’ennesima rimonta con sconfitta finale. Stavolta è il Parma ha gioire per un 3-2 che vale anche il sorpasso dei ducali sugli stessi giallorossi. Utile solo alla storia il goal numero 218 di Francesco Totti, terzo marcatore di sempre in serie A. Capitolini agganciati in classifica anche dal Cagliari giunto al quarto successo consecutivo. Trascinati da Nenè gli isolani battono 4-2 un umile Siena, sempre più ultimo a quota 3 punti. Allo stadio Friuli scopiettante 2-2 tra Udinese e Catania. La rimonta etnea, al vantaggio di Di Natale, con Castro e Lodi viene resa vana ancora dal numero 10 bianconero al minuto 92. In classifica friulani a quota 13 a più uno sui siciliani. Chiude la giornata la sfida salvezza tra Chievo e Pescara vinta dai veronesi 2-0 con i sigilli di Luciano e Stoian.

Potrebbe interessarti