Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Serie A: Show all’Olimpico, la Roma serve il poker alla Fiorentina

Un Totti ispiratissimo accende un’altrettanta Roma in gran forma e regala a Zeman la quarta vittoria consecutiva. All’Olimpico contro la Fiorentina finisce 4-2 con una doppietta del capitano in una partita spettacolare e dai ritmi serrati, vinta meritatamente dai giallorossi.

Roma-v-Fiorentina-4-2

LA GARA – Ad aprire le danze ci pensa al 7° minuto Castan con un colpo di testa sulla linea a pescare una parabola di Tachtsidis dalla destra. Colpevole nell’occasione Viviano, che si fa scavalcare facilmente. Nonostante le continue incursioni della Roma, la Fiorentina non subisce il colpo e al 14esimo, in una bellissima azione su contropiede, Gonzalo apre a Roncaglia che da due passi beffa Goicoechea. Sull’1-1 la partita si accende ulteriormente e la Roma ci prova, con gli undici di Montella che approfittano dei numerosi errori sottoporta dei padroni di casa per ripartire pericolosamente. Il raddoppio dei giallorossi arriva però poco dopo, con Totti che viene servito in area da Destro, stop al volo e esterno che si insacca alle spalle dell’estremo difensore viola. Da quel momento la Roma dilaga, Vivano para l’impossibile e i giallorossi sbagliano continuamente la rete che potrebbe chiudere la partita. Quando sta per scadere il primo tempo, Totti prova il gran tiro da 35 metri: il portiere della Fiorentina non è reattivo e la palla entra regalando al capitano la 221esima rete in Serie A, a -4 dal secondo di sempre, Nordhal.

Nella ripresa Montella è obbligato a cambiare, toglie Cassani e Olivera per Mati Fernandez e per El Hamdaoui. Nemmeno il tempo di ripartire, e i viola dopo 50 secondi accorciano le distanze proprio con il marocchino. E’ 3-2, trema un poco la Roma ma la partita non cala di ritmo, anzi è un continuo cambio di fronte con i padroni di casa che sprecano ancora, vedono annullare una rete valida di Marquinhos per fuorigioco inesistente e rischiano tantissimo con Aquilani che supera Goicoechea ma trova sulla linea Bradley, che spazza senza pensarci due volte. A chiudere i giochi ci pensa all’89esimo un’altra giocata del capitano giallorosso che serve in area Osvaldo, entrato per Destro, che in velocità supera Viviano e sigla il 4-2 da pochi metri.

ATALANTA-PARMA 2-1: Vittoria scacciacrisi per l’Atalanta che, reduce da tre stop di fila, batte per 2-1 il Parma sprecone del grande ex Donadoni superando in classifica i rivali di giornata. In gol per i lombardi Denis e Peluso; per gli emiliani accorcia le distanze Amauri. Con questi tre punti i lombardi salgono a 21 punti in classifica, scavalcando gli emiliani

Potrebbe interessarti