Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Valanga viola, Inter sommersa. Napoli brutto stop

di Marco MARTELLONI

Fiorentina show nel posticipo. I ragazzi di Montella abbattono un inconsistente Inter e accorciano sulla zona Champions. Nel pomeriggio passo falso casalingo del Napoli, che non approfitta del regalo di Totti contro la Juventus.

Fiorentina-Inter 4-1

Fiorentina a lezione di slavo. La domenica di campionato è chiusa dalla sontuosa prova viola contro l’Inter, trascinata dalle reti di Ljaic e Jovetic. I due attaccanti sono gli assoluti protagonisti del 4-1 con cui i gigliati schiantano i nerazzurri, ancora sotto choc per l’infortunio a Milito. Con il Milan avanti di un punto, gli uomini di Stramaccioni devono fare i conti anche con il ritorno dei toscani, staccati di una lunghezza e di nuovo in piena corsa Champions.

Napoli fermato dal muro doriano. Con la Juventus stoppata dalla Roma all’Olimpico, tutti si aspettavano la pronta risposta partenopea che, ancora una volta, non è arrivata. Al San Paolo infatti finisce 0-0 tra gli azzurri e la Sampdoria, nonostante il disperato forcing finale di Cavani e compagni. Sicuramente un occasione buttata al vento, ma la sfida tricolore è ancora tutta da giocare.

Catania sogna l’Europa, il Genoa respira. Chi fa delle mura amiche un fortino invalicabile è il Catania, che nella casa del Massimino raramente stecca. Vittima di giornata è il Bologna,  piegato dalla zuccata di Almiron al 42esimo del primo tempo, che proietta gli etnei al settimo posto solitario a quota 39 punti.
Di altro spessore l’affermazione del Genoa sull’Udinese. La cura Ballardini ha i suoi effetti e con i friulani arriva il quarto risultato utile consecutivo, stavolta per mano dello sloveno Kucka match winner allo stadio Ferraris. Per il grifone tre punti d’oro che portano ad un più quattro sul Pescara, piegato in casa dal Cagliari del funambolo Sau. È infatti l’attaccante sardo, con una doppietta, a far crollare la resistenza abruzzese e a far respirare i rossoblu dopo settimane difficili. Importante successo del Torino sull’Atalanta. Partita decisa a tre minuti dallo scadere da Birsa, dopo che Denis aveva risposto al vantaggio piemontese firmato Cerci.

Totti rialza una grande Roma, Juventus ko all’Olimpico

Potrebbe interessarti