Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
CHAMP

Champions League: Anteprima 5° giornata

La fase a gironi di Champions League entra nel vivo con la quinta giornata. Porto, Málaga e Manchester United già qualificate. La Juventus deve battere i Campioni in carica.

Chelsea v Juventus, all’andata finì 2-2

GRUPPO E
Nordsjælland – Shakhtar Donetsk; Juventus – Chelsea

Alla vigilia della decisiva sfida di Champions contro i blues, in casa Juve non c’è spazio per le polemiche del campionato. “Loro sono i campioni d’Europa, ma ce la giochiamo alla pari”. Questa la carica nelle parole di Angelo Alessio: “Abbiamo segnato 10 gol in due partite e continuato a creare occasioni. Chi scende in campo sarà al top anche se ha giocato di più: la scelta di fare poco turnover è anche dettata dalle grandi motivazioni di questa partita”. Resta in dubbio Mirko Vucinic, che non ha ancora ripreso gli allenamenti a Vinovo, per il resto la Juventus ha le idee molto chiare, a 24 ore dalla partita che decide la sua corsa in Champione League. Il Chelsea ha vinto solo una volta in otto trasferte in Italia, 4-0 contro l’S.S. Lazio nella fase a gironi del 2003/04. Le altre sette partite si sono concluse con quattro sconfitte e tre pareggi.
SI QUALIFICANO SE: I campioni in carica si qualificheranno in caso di vittoria a Torino: se lo Shakhtar vince e Juve-Chelsea finisce in parità, la corsa per i primi due posti verrà rimandata alla sesta giornata. Il Nordsjælland deve vincere le ultime due gare per avere la possibilità di rimanere in Europa. Il Nordsjælland non vince da 10 gare europee, nelle quali ha rimediato otto sconfitte.

GRUPPO F
BATE Borisov – LOSC Lille; Valencia – Bayern München

Bayern-Monaco

Appaiate in vetta alla classifica del gruppo F, gruppo che si caratterizza per l’assenza di pareggi, Valencia e Bayern Monaco daranno vita a una delle sfide più attese della quinta giornata.  Dopo il ko in Baviera nella gara d’esordio, il Valencia, che sabato ha piegato l’Espanyol allo scadere, ha infilato 3 successi consecutivi: liquidato 2-0 il Lilla, l’undici di Pellegrino, ha battuto 2 volte, con un complessivo 7-2, il BATE Borisov.  Situazione leggermente più complicata per i vice campioni d’Europa: qualora dovessero dividere la posta in Spagna, nell’ultimo turno potrebbero trovare un BATE super motivato.
SI QUALIFICANO SE: Il Bayern o il Valencia si qualificheranno con una vittoria e se il BATE non supera il Lille, che a sua volta deve vincere con un margine superiore al 3-1 per scavalcare la squadra bielorussa al terzo posto.


GRUPPO G

FC Spartak Moskva – Barcelona; Benfica – Celtic

Lionel Messi

L’inatteso ko di Glasgow ha dimostrato che il Barcellona, che aveva cominciato la fase a gironi con 3 successi, non è imbattibile. Tuttavia, qualora vincesse a Mosca, l’undici azulgrana, che comanda la Liga con autorevolezza, centrerebbe la qualificazione agli ottavi con un turno d’anticipo.  Pur avendo già collezionato 3 ko, lo Spartak è ancora in corsa: per non dire addio ai sogni di gloria, però, i ragazzi allenati dallo spagnolo Unai Emery non possono prescindere da un successo sui catalani. Nel 1967, il Celtic ha battuto l’FC Internazionale Milano per 2-1 allo Stadio Nazionale di Lisbona, diventando la prima squadra scozzese a vincere la Coppa dei Campioni.
SI QUALIFICANO SE: Il Celtic ha tre punti di vantaggio sul Benfica e può suggellare la qualificazione con una vittoria. Potrebbe bastare anche un pareggio, purché lo Spartak non superi il Barcellona capolista.

GRUPPO H
Galatasaray – Manchester United; CFR  Cluj – Braga

Manchester United

L’ultima volta che ha affrontato una squadra inglese in Turchia, il Galatasaray ha battuto il Liverpool  per 3-2 (2006/07). Il Braga non ha mai giocato in Romania, ma sulla panchina del Cluj troverà il portoghese Paulo Sérgio, che nella sua nazione ha allenato il Paços de Ferreira, Vitória SC e Sporting Clube de Portugal.
SI QUALIFICANO SE: Con una vittoria, sia il Cluj che il Braga possono arrivare al secondo posto, a seconda del risultato tra Galatasaray e United (già vincitore del girone). Una sconfitta potrebbe mettere fine alle speranze del Braga e avere lo stesso effetto per il Cluj.

Potrebbe interessarti