Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
CHAMP

Il Barça rende onore agli avversari. “Superiori anche con Messi”

“Il Bayern è stato più forte di noi”, ha ammesso Daniel Alves dopo l’eliminazione del Barcellona in semifinale, e Andrés Iniesta ha aggiunto: “Fa male non aver giocato ai nostri soliti livelli”.

Il crollo dei blaugrana in Champions League contro il Bayern fa male, e probabilmente lascerà qualche strascino anche in futuro. Netta la supremazia degli avversari. Tanta la delusione del Barcellona, queste le dichiarazioni:

Gerard-Pique

Piquè

VILANOVA – ”Lionel Messi non si sentiva bene, e per questo è andato in panchina”. L’allenatore del Barcellona Tito Vilanova spiega i motivi che lo hanno indotto a non far giocare il suo fuoriclasse. “Aveva giocato sabato scorso a Bilbao – dice ancora Vilanova – e stava meglio, non aveva sensazioni negative. Poi martedì si è allenato e non si sentiva più bene. Ha pensato di non poter essere utile alla squadra, perchè non poteva essere esplosivo. Abbiamo deciso insieme, dopo che avevamo parlato anche con il medico. Ripeto: Leo non stava bene”. Ma non era in grado neppure di giocare uno spezzone di partita? “Era in panchina pronto ad aiutare la squadra se fosse servito – ha risposto Vilanova -, ma non è stato questo il caso”

PIQUE’ – “Quando un’altra squadra è così tanto superiore a te non ci sono alternative se non far loro i complimenti. Penso che sappiamo che siamo arrivati in questa fase della competizione un po’ sotto pressione in termini di risorse. In tutta onestà, il secondo tempo è stato davvero duro. Ma la prestazione del primo tempo non è stata niente male e non penso che l’assenza di Messi abbia cambiato il nostro umore.

DANI ALVES – Il Bayern è stato più forte di noi. L’unica cosa che ci rimane è far loro i complimenti e congratularci con loro. Il Bayern ha una grande squadra. E’ solo un’indicazione del fatto che questa competizione ti fa costantemente incontrare le squadre più forti. Abbiamo giocato con molta intensità questa sera ma non siamo riusciti a segnare e questo ha fatto la differenza in questo incontro. Hanno avuto le loro occasioni e le hanno sfruttate cinicamente. Ora ci rimane una coppa importante da vincere, il campionato. E’ importante metterlo in bacheca il più presto possibile, poi rifletteremo su cosa dobbiamo migliorare per avere un’altra occasione di vincere questa competizione fantastica.

Potrebbe interessarti