Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Premier League: Lo United sale al comando, Chelsea-City senza reti

di Marco SIMONELLI

Lo United vince in rimonta contro il Qpr e si riporta al comando della Premier complice il pareggio a reti bianche tra Chelsea e City. Il West Bromwich continua nella sua marcia trionfale, vincendo la quarta partita consecutiva e scavalcando il Chelsea al terzo posto in classifica.Everton, Arsenal e Tottenham in zona Europa.

Chelsea – Manchester City 0-0

LO UNITED SI RIPRENDE LA VETTA – Una settimana dopo la sconfitta contro il Norwich il Manchester Unitedritrova la vetta della classifica, sfruttando il pareggio tra City e Chelsea. All’OldTrafford, dove si celebravano i 26 anni di Ferguson sulla panchina dei RedDevils, arriva il Qpr del nuovo manager Redknapp, subentrato a Hughes per cercare di salvare la squadra. Il primo tempo scorre via senza emozioni, tra un tiro a lato di Young e uno centrale di Rooney, con i Rangers bravi a chiudere tutti gli spazi. La ripresa inizia con la rete del Qpr, con il cross teso di Dyer respinto corto da Lindegaard sul quale si avventa Mackie per il tap-in vincente. Il gol (e l’ingresso di Hernandez) sveglia lo United, che ribalta il risultato in quattro minuti con due colpi di testa da calcio d’angolo: prima Evans sfrutta al meglio la sponda aerea di Welbeck, poi Fletcher segna il gol del vantaggio. Passano altri quattro minuti e Hernandezchiude i giochi infilando J.Cesar e segnando l’ottavo gol personale nell’ultimo mese.

Pareggianodunque Chelsea e City nella partita che segnava l’arrivo di Benitez sulla panchina dei Blues. La noia dei primi venti minuti è interrotta dalla commovente standing ovation di tutto lo Stamford Bridge riservata a Roberto Di Matteo, l’ex tecnico amatissimo dai tifosi ma mai digerito da Abramovich. La gara rimane a lungo bloccata, con gli Sky Blues che provano a sfruttare il buon possesso palla ma che si trovano davanti unChlesea solido e chiuso. Le occasioni di Silva, Zabaleta e Aguero non sono sfruttate nella maniera migliore e non impensierisconoCech. Nella ripresa i Blues sono più propositivi, ma la buona difesa del City concede solo le conclusioni di Torres e Cole che terminano alte. Al 91’ la squadra di Mancini ha l’occasione giusta per passare in vantaggio sugli sviluppi di un corner, ma il colpo di testa di Nastasic è centrale. Finisce con un pareggio che non serve a nessuno, con il City ad un punto dallo United e il Chelsea che viene scavalcato dal Wba.

LA FAVOLA WBA NON SI FERMA – Continua a vincere e a sorprendere il West Bromwich che con la vittoria sul Sunderland si porta al terzo posto in classifica. La pioggia di gol inizia alla mezz’ora con il tiro di Long che porta in vantaggio il Wba, in un momento della gara in cui i Black Cats stavano dominando. Poco prima dell’intervallo arriva il raddoppio di Long, bravo a rubare palla a Mignolet che sbaglia la presa in uscita. La reazione del Sunderland arriva nella ripresa, con il tiro di Johnson e il gol su punzione di Gardner. A dieci dal termine il rigore trasformato da Lukaku sembra possa chiudere la partita, ma a riaprirla ci pensa Sessegnon, bravo a ribadire in rete la respinta di Myhill. Nel finale è assedio Sunderland che però si scopre troppo esponendosi alle ripartenze del West Brom, che colpisce il palo con Lukaku e trova la rete del definitivo 2 a 4 con Fortuné.

PARI DI ARSENAL ED EVERTON, SI AVVICINA IL TOTTENHAM – Pareggiano Everton e Arsenal e si fanno riavvicinare in classifica dal Tottenham, vittorioso contro il West Ham. A Goodison Park la gara con il Norwich sembra mettersi subito in discesa per i Toffees, che trovano il gol del vantaggio dopo dieci minuti con Naismith. L’Everton continua a produrre un buon calcio e sfiora subito il raddoppio con il gran sinistro di Baines, parato da Ruddy. Per vedere in azione gli ospiti dobbiamo aspettare il secondo tempo, quando il tiro di Snodgrassviene salvato sulla linea da Heitinga. Nel finale i Canaries crescono fino a trovare il gol del pari nei minuti di recupero, grazie al colpo di testa diBassong sugli sviluppi di una punizione.

Nessuna rete invece tra Aston Villa e Arsenal, in una gara giocata a ritmi bassi e condizionata dalla forte pioggia.La prima occasione è dei padroni di casa, con il tirocross da posizione defilata di Weiman, mentre la reazione dei Gunners è affidata ai piedi di Ramsey, con il tiro parato ottimamente da Guzan. Prima dell’intervallo la palla buona per il vantaggio capita sui piedi di Koscielny, che da solo a centro area spara incredibilmente alto. Nella ripresa ci provano Cazorla e Ramsey da una parte e Agbonlahor e Holman dall’altra, ma il risultato non si sblocca.

Il Tottenham supera il West Ham, scavalcandolo in classifica e portandosi in piena zona Europa. Defoe apre le danze con una bella azione personaleconclusa con un gran tiro da fuori area. Nella ripresa la rete di Bale e il secondo gol di Defoe chiudono la partita, mentre nel finale c’è tempo per il primo gol di Carroll con la maglia degli Hammers.

MOVIMENTI IN CLASSIFICA – Pari senza reti tra Swansea e Liverpool, nella partita che vedeva il ritorno di BrendanRodgers al Liberty Stadium. L’occasione migliore capita sui piedi di Sterling, ma il suo tiro potente centra la traversa. Nella ripresa Sterling e Suarez sprecanoun buon contropiede e nel finale arriva l’occasione che potrebbe regalare la vittoria agli Swans, ma la punizione di Pablo Hernandezviene deviata in angolo da Reina.

Al Britannia Stadium lo Stoke batteil Fulham 1 a 0e lo aggancia in classifica. A siglare il gol vittoria ci pensa Adam, che sfrutta al meglio una sponda di Crouch. I calci d’angolo mettono in grande difficoltà i Cottagers, che rischiano di capitolare con i colpi di testa diShawcross, traversa per lui, e Huth. Nel finale si accende Berbatov ma con il suo tiro, parato da Begovich, si spengono le speranze di pareggio del Fulham.

Tanti gol ed emozioni al DW Stadium, dove ilWigan vince in rimonta sul Reading e conquista punti importanti per la salvezza. Al gol ospite di Morrison risponde Jordi Gomez che ribalta la partita con una doppietta. Il Reading trova il pari con l’incredibile papera del portiere Al Habsi, che non blocca una palla innocua e la spinge nella propria rete, ma al 92’ ritrova il vantaggio con il terzo gol di Gomez.

Il Southampton batte il Newcastle, trovando la seconda vittoria consecutiva che gli consente di uscire dalla zona retrocessione.I Saints partono forte, sfiorano il vantaggio con l’incrocio dei pali di Lambert su punizione, lo trovano conLallana e chiudono il match nella ripresa con Ramirez.Buona prova del Southampton che domina su un Newcastle forse stanco dopo le fatiche di Europa League.

Potrebbe interessarti