Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

Serie A: Derby all’Inter, Il Napoli non molla la Juve

di Marco MARTELLONI

Un goal del centrocampista regala tre punti pesanti alla Juventus che comunque non si scolla la pressione del Napoli. Una Lazio indomabile spegne l’euforia del Pescara e si piazza in terza posizione in compagnia dell’Inter vittoriosa sul Milan.

Samuel-regala-il-Derby-all’Inter

Una partita così dura forse non se l’aspettava neanche il più pessimista dei tifosi juventini. Al Franchi di Siena ci vuole una prodezza di Marchisio al minuto 85 per regolare la forte resistenza degli uomini di Cosmi, andati vicini in più di un occasione al colpaccio della giornata. Una gara a senso unico a vedere le statistiche, sbloccata dalla geniale punizione di Pirlo ma ripresa in chiusura di primo tempo dalla zuccata di Calaiò. Nella ripresa è un monologo juventino premiato dalla giocata del centrocampista azzurro. Dopo la delusione di Champions riparte la corsa bianconera verso il tricolore, ma come avrà ben visto, le insidie sono dietro l’angolo.

Klose e Hernanes, 0-3 a Pescara

LAZIO SUPER – Chi non sembra subire cali di tensione è la Lazio del dottor Petkovic. All’Adriatico di Pescara basta un primo tempo super per spegnere sul nascere le ambizioni abruzzesi. Una punizione di Hernanes e la doppietta del solito Klose stendono la squadra di Stroppa, mai veramente pericolosa dalle parti di Marchetti. A questo punto i bianconcelesti non si possono più nascodere e guardano, giustamente, alle primissime posizioni. Vanno a bracetto in quarta posizione Roma, Fiorentina e Catania. Solita gara sofferta per gli Zeman boys. Contro l’Atalanta è servito tutto il cinismo di Lamela e Bradley per ridonare il sorriso ai tifosi giallorossi. A Firenze, invece, il solito bel gioco viola ha trovato con Jovetic la zampata decisiva nel derby dell’Appenino contro un Bologna troppo passivo. Alle pendici dell’Etna le giocate degli argentini Gomez e Bergessio fanno volare il Catania di Maran contro un Parma a cui mancano disperatamente i goal di un centravanti.

TORNANO A VINCERE CHIEVO E CAGLIARI. Seconda sconfitta consecutiva per la Samp di Ciro Ferrara, condannata all’87esimo dalla papera di Romero che ha regalato la prima gioia al Chievo del neo tecnico Corini. Cambio di panchina fortunato anche per il Cagliari del duo Lopez-Pulga. All’Olimpico di Torino è decisivo il rigore di Nenè per la prima vittoria stagionale degli isolani. Finisce 1-1 la sfida tra Genoa e Palermo. Al vantaggio siciliano di Giorgi risponde la terza rete in campionato di Marco Borriello.

NAPOLI VIVO, ALL’INTER IL DERBY COL MILAN. Pronta risposta partenopea alla perla di Marchisio. Per il Napoli vittoria pesante come un iceberg a discapito di un Udinese in salute reduce dalll’impresa dell’Anfield di Europa League. Al San Paolo fondamentali le reti di Hamsik e Pandev, pareggiate momentanemante da Pinzi. Napoli primo a più quattro dall’Inter vittoriosa nel derby col Milan. Rossoneri costretti ad inginocchiarsi al colpo di testa di Samuel ad inizio gara, poi partita noiosa spezzata solo dall’espulsione di Nagatomo nella ripresa, che non ha intaccato la solidità difensiva degli uomini di Stramaccioni. Finisce tra l’esultanza del popolo interista e la rabbia di quello milanista, mai così lontano dai recenti giorni di gloria.

Potrebbe interessarti