Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

La Juve schianta la Roma, 3-0! Bianconeri in fuga a +8

I bianconeri, al decimo successo consecutivo e ora a più otto in classifica, superano per 3-0 i giallorossi con le reti di Vidal, Bonucci e Vucinic. La squadra di Garcia chiude in nove per le espulsioni di De Rossi e Castan. La Fiorentina batte il Livorno e sale al terzo posto, ma perde Rossi.

TRIS JUVE – La Juventus stravince il big-match contro la Roma, porta a otto punti il suo vantaggio in vetta alla classifica sui Giallorossi e si laurea campione d’inverno con una giornata d’anticipo. Allo Juventus Stadium la Roma gioca un buon primo tempo e va vicina al vantaggio con Adem Ljajić, che non finalizza una transizione innescata da Totti. Al 17’ però la squadra di Conte passa: Carlos Tévez difende un pallone in area di rigore avversaria e premia l’inserimento di Vidal, che De Sanctis. Il 2-0 della Juventus arriva comunque a inizio ripresa: punizione di Andrea Pirlo dalla sinistra, sul secondo palo è tutto solo Leonardo Bonucci che in spaccata mette dentro da due passi. La Roma si disunisce e nel giro di un minuto resta prima in dieci per l’espulsione di De Rossi, autore di un brutto fallo su Giorgio Chiellini, poi in nove per il rosso a Castán, che tocca con la mano sulla linea di porta dopo la torre del difensore azzurro. Il rigore lo batte Mirko Vučinić, da poco in campo, che segna il gol dell’ex e suggella il definitivo 3-0.

LA FIORENTINA VOLA – La Fiorentina batte per 1-0 il Livorno nell’acceso derby toscano giocato al Franchi e aggancia temporaneamente al terzo posto il Napoli. Decide la rete di Gonzalo Rodriguez: la nota stonata è l’infortunio al ginocchio occorso a Pepito Rossi, per lui sospetta distorsione. Chievo e Cagliari hanno pareggiato 0-0 il primo anticipo della 18/a giornata di serie A, la prima del 2014. Primo tempo con molti errori di precisione e privo di occasioni da rete, il Chievo è sembrato più intraprendente. Al 65′ la maggiore emozione della partita: il Cagliari si vede assegnare un calcio di rigore per un fallo di Cesar su Pinilla. Dagli 11 metri lo stesso Pinilla calcia alto sopra la traversa. Il Chievo sale a 16 punti, il Cagliari a 21.

Potrebbe interessarti