Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Preview Calcio Estero: Gli occhi del mondo sul “El Clasico”. In Premier Conte sfida Guardiola

Quando in un weekend c’è in programma “el Clasico”, non si può considerare un fine settimana come gli altri. Se poi si aggiungono City – Chelsea e Dortmund – Moenchengladbach, non ci si può proprio lamentare. Il tutto è magistralmente condito dalle favole Nizza e Lipsia, che vogliono continuare a rimanere tali ancora per un po’, chissà magari anche fino a Maggio…

PREMIER LEAGUE. Il campionato inglese è alle porte della quattordicesima giornata, e la situazione là davanti non sembra voler delinearsi: una notizia è che una squadra sia riuscita a rimanere capolista per due giornate consecutive, il Chelsea. Il turno si aprirà Sabato alle 13.30 proprio con i Blues in campo. La squadra di Conte affronterà all’Ethiad Stadium il Manchester City in una partita che non può non preannunciarsi tesa, bella e già decisiva. Se i londinesi dovessero vincere infatti si ritroverebbero a quattro punti di vantaggio rispetto a una diretta concorrente per il titolo, per i Citizens il ritorno col botto di Yaya Tourè potrebbe rivelarsi uno dei migliori “acquisti” della stagione. Alle 16 cinque partite in programma, delle quali la più importante è quella che vede impegnati il Tottenham, reduce dalla prima sconfitta in campionato, e lo Swansea, che arriva da una vittoria clamorosa sul Palace per 5 – 4 in rimonta. Il Leicester, sempre più a fondo in Premier (quantomeno considerando i risultati della passata stagione) vola a Sunderland dall’ultima in classifica: le due formazioni sono separate da soli quattro punti. Il Crystal Palace, in crisi di risultati, ospita un Southampton euforico per la vittoria esterna sull’Arsenal in Coppa. Nelle altre due sfide lo Stoke City ospita il Burnley mentre il Watford di Mazzarri gioca a West Bromwich. Alle 18.30 all’Olympic Stadium, in uno dei tanti derby londinesi, si sfidano due squadre uscite sconfitte in settimana dalla Coppa di Lega ma con situazioni di classifica completamente differenti in campionato: West Ham e Arsenal. La Domenica si parte alle 14.30 per il match in programma al Dean Court tra i padroni di casa del Bournemouth e il Liverpool. I Reds, acceduti alla semifinale di Coppa di Lega in settimana, vogliono continuare a inanellare risultati positivi facendo divertire i propri, fedelissimi, tifosi; per i rossoneri invece è importante cercare di racimolare qualche punto tra le mura amiche per tenere lontana la bassa classifica. Alle 17 i “cugini” della squadra di Klopp ospitano in casa lo United che ha strapazzato per 4-1 il West Ham in Coppa ed è chiamato alla continuità nei risultati. Chiude questo turno di Premier il Monday Night tra Middlesbrough e Hull City, in quella che è a tutti gli effetti una sfida salvezza.

BUNDESLIGA. La favola Lipsia sta iniziando a far drizzare le antenne agli amanti del calcio che l’anno scorso hanno seguito passo dopo passo le gesta del Leicester di Ranieri: i paragoni sono azzardati, manca ancora tantissimo ma la squadra capolista non sembra intenzionata a cedere il passo. La tredicesima giornata della Bundesliga inizia già stasera alle 20.30 quando alla Coface Arena di Mainz scendono in campo i padroni di casa, autori di una buona prima parte di campionato, e il Bayern Monaco, sotto la pressione di tutti per i risultati non soddisfacenti degli ultimi tempi. Alle 15.30 di Sabato sono, come sempre, molte le partite in calendario. La più importante, per quanto riguarda la tradizione, è il derby dei due “Borussia”: il ‘Gladbach fa visita al Dortmund che ha bisogno di rialzarsi dopo la brutta sconfitta della settimana scorsa. La più importante per quanto riguarda la classifica è la sfida tra Hoffenheim e Colonia a pari merito in graduatoria: i padroni di casa arrivano da due pareggi ma sono ancora imbattuti e con un’ottima posizione di classifica, per gli ospiti è importantissimo fare risultato per continuare a sognare in grande. L’Hertha terzo in classifica gioca a Wolfsburg senza il bomber Vedad Ibisevic, espulso nell’ultima uscita di campionato. Altro match interessante è quello tra Leverkusen e Friburgo: due squadre distanziate da un solo punto ma con aspettative completamente opposte per quanto riguarda la classifica. Chiude il programma del primo pomeriggio la sfida salvezza tra Werder Brema e Ingolstadt. Alle 18.30 è la volta della capolista che, nella Red Bull Arena, ospita lo Schalke 04, che dopo un inizio terrificante ha inanellato una serie di otto risultati consecutivi che lo hanno portato fino all’ottavo posto. Domenica si giocano le consuete due partite: alle 15.30, Darmstadt – Amburgo per la salvezza e alle 17.30, Augsburg – Eintracht che vuole continuare a stupire.

LIGA. In Spagna è finalmente arrivato uno dei weekend più attesi della stagione: è tempo di Clasico. Per la 265° volta Barcellona e Real Madrid si sfideranno in una partita che sarà, come sempre, un mix di emozioni, tensione e spettacolo allo stato puro. I tifosi e i “malati” di calcio di tutto il mondo non dovranno aspettare molto, la partita infatti si giocherà Sabato all’insolito orario delle 16.15. Aldilà delle tradizioni la partita potrebbe essere crocevia fondamentale per le sorti della Liga in questa stagione: infatti, se gli uomini di Zidane, orfani di Gareth Bale fino ad Aprile, riusciranno a portare a casa i tre punti, il vantaggio sugli acerrimi rivali salirà a nove lunghezze, un’enormità. Sarà – come sempre – magia. Il quattordicesimo turno, però, si aprirà alle 13 con la partita tra Granada, ultimo in classifica, e Siviglia, terzo e pronto ad approfittare del risultato di Barça e Real. Alle 18.30 il Leganès, uscito con le ossa rotte dalla partita della scorsa settimana contro l’Espanyol, ospita il Villareal che arriva da due sconfitte consecutive e ha bisogno di tornare a fare punti. Chiude il sabato, alle ore 20.45, il match fra Atletico Madrid ed Espanyol: per gli uomini di Simeone è fondamentale una vittoria per ritrovare contatto con le tre squadre di testa. Domenica, come sempre in Spagna, si parte alle 12 con la sfida tra i biancoverdi del Betis Siviglia e il Celta Vigo. Alle 16.15 è in programma una gara che potrebbe rivelarsi molto interessante tra il Bilbao, padrone di casa, e l’Eibar: si fronteggiano infatti due compagini che stanno facendo molto bene, in relazione soprattutto alle reali ambizioni di classifica. Quindi, alle 18.30, l’Alavès, dopo la grande vittoria sul Villareal, attende tra le mura amiche il Las Palmas. Alla stessa ora a Gijòn sfida importantissima in ottica salvezza tra lo Sporting e l’Osasuna. La Domenica spagnola si chiuderà alle 20.45 al Mestalla, dove i padroni di casa del Valencia ospitano il Malaga in una gara molto importante per l’equilibrio delle zone di bassa classifica. Il match che chiuderà il turno si giocherà però alle 20.45 di Lunedi: a La Coruña scendono in campo Deportivo e Real Sociedad.

LIGUE 1. La giornata numero quindici del campionato transalpino, infrasettimanale, ha riservato molte sorprese: l’inaspettato pareggio del Monaco dopo tre vittorie consecutive, la goleada del Lione, la vittoria del Lilla dopo quattro sconfitte. La classifica davanti è più corta e anche il Lione può sperare di riagganciarsi alle tre in testa. Il sedicesimo turno si apre stasera alle 20.45 con la sfida salvezza tra Caen e Digione: i padroni di casa hanno già perso una partita importantissima Martedì e non possono permettersi altri passi falsi contro le dirette concorrenti, il Digione dal canto suo arriva dal punto d’oro conquistato in casa nientemeno che contro la macchina da gol del Monaco e vuole dare continuità ai suoi risultati. Sabato si parte con il consueto anticipo delle 17 che vedrà in campo il Montpellier e il PSG ormai in mano a uno scatenato Edinson Cavani arrivato a quota 100 gol con il club parigino proprio nella serata di Mercoledì. Ci sono in programma le solite cinque partite del treno delle 20, tra le quali spicca la sfida dello Stade Louis II tra Monaco e Bastia: per la squadra del Principato è importante vincere soprattutto per l’autostima e la fiducia di potersi riagganciare a PSG e Nizza. Il Lione farà visita al Metz, con l’intento di rafforzare la quinta piazza. Il Nantes, disintegrato proprio dai lionesi nell’ultimo turno, si ritrova penultimo e con una partita difficile da affrontare: fuori casa contro il Guingamp, settimo in classifica. Il Bourdeaux attende in casa il Lilla, finalmente tornato a conquistare tre punti, mentre l’Angers, decimo, se la gioca contro il fanalino di coda Lorient. Domenica si parte alle 15 con un match molto interessante per la metà classifica che vedrà scontrarsi il Rennes e il Saint Etienne. Alle 17 sarà la volta di Rudi Garcia e il suo Marsiglia, che ancora non trova la medicina adatta al suo malessere. Si chiude alle 20.45 con la capolista Nizza che aspetta in casa il Tolosa, squadra ambiziosa alla ricerca di un posto in Europa: non solo Balotelli, ma soprattutto Plea e Belhanda sono chiamati a fare la differenza e a dimostrare a tutti che questa squadra merita la posizione che ricopre in questo momento.

Francesco Finulli

Potrebbe interessarti