Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Superbike 2013: Torna l’adrenalina sulle due ruote

di Morena IAPAOLO

Trionfo aprilia in australia nella gara di esordio in superbike. Guintoli e Laverty vincono nelle gare 1 e 2 , buon esordio per Melandri. Nel race 1 beffato da Checa in caduta , nella gara 2 e’ terzo! Fabrizio rispettivamente 3° e 4° nei due race.

Superbike 2013 – Laverty

WEEK END DI PROVE A PHILIP ISLAND, LA ROSSA VINCE. – Al via le prove per la prima gara in Superbike targata 2013 e si ricomincia dal circuito australiano di Phillip Island. I 19 piloti e i 6 marchi in gara  si affronteranno  anche sulle novità riguardanti il regolamento come ad esempio l’abolizione della bandiera rossa in caso di pioggia e conseguente pit stop per il cambio gomme durante la gara; oppure l’introduzione delle griglie di partenza a tre (come la moto gp), o ancora l’obbligo del peso di 165 kg con limite massimo a 171 e le gomme da 17″. Si parte venerdì con le libere e con le prove ufficiali in un caldo bestiale che preoccupa per le gomme ; Checa si guadagna il primo posto in griglia con la nuova Ducati Panigale 1199 (1’30.234), secondo Laverty con team Aprilia RSV4 (1’30.429) e terzo Fabrizio in 1’30.581. Sykes, Melandri e Guintoli partono dalla seconda fila .

VITTORIA DI GUINTOLI IN GARA 1, STOP PER CHECA E MELANDRI, LAVERTY E’ SECONDO – Al via la gara 1 della Superbike con Checa in sella Ducati che parte male , ne approfitta Laverty che si porta in prima posizione sui compagni , Melandri è terzo. Brutto start anche per Fabrizio che finisce all’ 11 esimo posto, mentre Checa con la sua Ducati gioca ai sorpassi con il ravennate. Sykes rimane saldo in seconda posizione dietro al pilota della 4 cilindri di Noale. Fabrizio recupera e si porta in 9 a posizione, mentre al 9° giro c’è una brutta caduta per Checa che in staccata prende Melandri : Stop per i due. Intanto Guintoli dopo una bella rimonta si porta addosso a Laverty , Fabrizio dietro prova ad arrivare al secondo posto. Guintoly si porta in prima posizione, e taglia il traguardo , Laverty beffa Fabrizio per 7 millesimi ed è vittoria Aprilia!

GARA 2 : LAVERTY STAVOLTA BEFFA GUINTOLI, MELANDRI E’ TERZO – Dopo la vittoria di Guintoli in race 1 tocca al suo compagno di team dire la sua e portare a casa un primo posto: Eugene Laverty con l’Aprilia RSV4 Factory regge la gara fino all’ultimo giro dietro al francese. E’ bagarre tra Melandri e Fabrizio per il terzo posto. A due giri dalla fine Laverty si lancia su Guintoli e si porta in prima posizione consegnando la vittoria al suo team , secondo Guintoli, terzo Marco Melandri e quarto Fabrizio. Doppietta Factory! I due piloti vanno così ad occupare la prima posizione in classifica piloti rispettivamente a quota 45 punti e il team Aprilia guida il mondiale costruttori a quota 50. Un encomio speciale va a Max Biaggi che da campione del mondiale SBK 2012 fa il suo esordio in regia come commentatore . Fa sorridere la sua frase che descrive il circuito sul mare “Qui a Phillip Island ogni tanto ti becchi qualche uccello addosso, nel senso di volatile dico”. Un commento da pilota più che da commentatore!

GARA 1 PHILIP ISLAND

1. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 33’47.109

2. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 33’48.461

3. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 33’48.468

4. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 33’52.811

5. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 33’52.862

6. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 33’53.878

7. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 33’53.939

8. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 34’05.053

9. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 34’06.261

10. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati Panigale 1199 34’13.666

11. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 34’17.414

12. Ivan Clementi (HTM Racing) BMW S1000 RR 34’17.520

13. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 34’32.294

14. Glen Allerton (Next Gen Motorsports) BMW S1000 RR 34’35.741

15. Jamie Stauffer (Team Honda Racing) Honda CBR1000RR 34’40.562

16. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 35’09.839

17. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 35’20.483

RT. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati Panigale 1199 18’28.459

RT. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 18’28.468

RT. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 3’10.979

GARA 2 PHILIP ISLAND

1. Eugene Laverty(Aprilia Racing Team)Aprilia RSV4 Factory33’45.938

2. Sylvain Guintoli(Aprilia Racing Team)Aprilia RSV4 Factory33’46.356

3. Marco Melandri(BMW Motorrad GoldBet SBK)BMW S1000 RR33’47.320

4. Michel Fabrizio(Red Devils Roma)Aprilia RSV4 Factory33’48.220

5. Tom Sykes(Kawasaki Racing Team)Kawasaki ZX-10R33’57.483

6. Davide Giugliano(Althea Racing)Aprilia RSV4 Factory33’58.446

7. Jules Cluzel(Fixi Crescent Suzuki)Suzuki GSX-R100034’03.268

8. Jonathan Rea(Pata Honda World Superbike)Honda CBR1000RR34’03.277

9. Leon Camier(Fixi Crescent Suzuki)Suzuki GSX-R100034’05.824

10. Leon Haslam(Pata Honda World Superbike)Honda CBR1000RR34’05.934

11. Max Neukirchner(MR-Racing)Ducati Panigale 119934’13.567

12. Glen Allerton(Next Gen Motorsports)BMW S1000 RR34’28.747

13. Jamie Stauffer(Team Honda Racing)Honda CBR1000RR34’28.831

14. Federico Sandi(Team Pedercini)Kawasaki ZX-10R34’30.837

15. Alexander Lundh(Team Pedercini)Kawasaki ZX-10R34’43.762

16. Vittorio Iannuzzo(Grillini Dentalmatic SBK)BMW S1000 RR35’08.512

17. Chaz Davies(BMW Motorrad GoldBet SBK)BMW S1000 RR34’08.663

RT. Ivan Clementi(HTM Racing)BMW S1000 RR17’14.862

RT. Loris Baz(Kawasaki Racing Team)

Potrebbe interessarti