Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Bundesliga: Dominio Bayern, Dortmund in risalita

di Guido Maria MINI

Fa strano dirlo ad inizio Febbraio ma il Meisterschale è sempre più sulla strada di ritorno verso la Baveria. Apertissima la lotta a tutti i posti Uefa mentre sempre più delineato il tris di squadre destinate alla Zweite Liga.

Lewandowski

Pep Guardiola può aspettare. Il Bayern Monaco di Jupp Heynkees non conosce pause, è un rullo compressore capace di frantumare ogni record della Bundesliga. In questa ventesima (16 vittorie, ndr) giornata i bavaresi raggiungono quota 51 punti eguagliando la miglior striscia di risultati positivi.

PRIME DELLA CLASSE – Nel tre a zero (con Neuer ancora imbattuto nel 2013, ndr) in trasferta sul campo del Mainz, quinta forza del torneo, spicca la doppietta di Mario Mandzukic che con 14 goal stagionali diventa il nuovo capocannoniere del campionato scavalcando Kiessling. Di Muller, arrivato ad 11, l’altra rete dell’incontro. Ancora panchina con pochi minuti finali giocati per il duo Robben-Gomez a dimostrazione dell’incredibile forza che si ritroverà in mano l’ex tecnico del Barcellona tra quattro mesi.

Super colpo esterno anche per i campioni in carica del Borussia Dortmund che nello scontro diretto per il secondo posto espugna il campo del Bayer Leverkusen effettuando il sorpasso e portandosi a cosi +2 sui rivali (39 vs 37). Alla BayArena i ragazzi di Klopp si portano subito sullo 0-2 nel giro di nove minuti grazie alle marcature di Reus con un morbido cucchiaio e di Blaszczykowski su calcio di rigore. Le “Aspirine” non ci stanno e ad inizio ripresa trovano un uno due micidiale firmato Reinartz. Ma i gialloneri oggi sono indomabili e dopo 60 secondi ecco il goal del solito Lewandowski che regala tre punti d’oro alla sua squadra. Il distacco dalla capolista è abissale (12 punti) ma da un paio di giornate sembra essere rinata la formazione che ha dominato negli ultimi due anni.

LOTTA EUROPEA – Al quarto posto solitario con 36 punti troviamo la rivelazione Eintracht Francoforte. La neopromossa batte due a zero  fuori casa anche l’Amburgo. Mattatore del match con due goal, l’attaccante croato Srdan Lakic, arrivato in prestito dal Wolfsburg nell’ultima sessione di calciomercato. Continua a perdere terreno e gare lo Schalke 04 che viene sconfitto tra le mura amiche dal Greuther Furth fanalino di coda. Dopo il vantaggio ospite con Klaus è il neo acquisto ex Lione Bastos a riportare in parità il risultato. Ma la beffa per i “minatori” arriva al 92’ quando questa volta è Durdic a insaccare il pallone del definitivo 1-2. Momentaccio anche il Borussia Monchengladbach che cade due a uno a Norimberga sotto i colpi di Simons (rig) e Pekhart. Di Hermann il goal della bandiera ospite.

ALTRE GARE – Torna a sorridere il Werder Brema capace di superare in casa due a zero l’Hannover nell’anticipo di venerdi. L’ennesima doppietta di giornata la sigla Petersen. Sfrutta il fattore campo anche il Fortuna Dusseldorf che si sbarazza (3-1) agevolmente dello Stoccarda di Molinaro e Macheda, sbarcato in Germania via Manchester United. Sempre invariata la lotta per non retrocedere nonostante la bella vittoria dell’Hoffenheim (terzultimo) sul Friburgo. Infine Il Wolfsburg che dista ben sette punti dalla zona calda non va oltre l’uno pari (Naldo e  Moravek, ndr)contro l’Augsburg sempre fermo al penultimo posto con soli 14 punti.

Potrebbe interessarti