Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
EL

Il Chelsea sbanca il St. Jakob-Park, Fenerbahçe corsaro

Un rigore di Schär vanifica il vantaggio di Moses, ma i Blues sbancano il St. Jakob Park con una punizione del brasiliano al 94′ e ipotecano la qualificazione. Il Fenerbahçe si impone 1-0 sul Benfica

Basilea v Chelsea 1-2

Basilea v Chelsea 1-2

DAVISD LUIZ AL 94′ – Il Chelsea sbanca in extremis il campo del Baselea e ipoteca la finale di Europa League. Al St. Jakob-Park, i Blues si impongono 2-1 nella semifinale d’andata grazie a un gol su punizione di David Luiz nell’ultimo minuto di recupero, dopo che un rigore di Fabian Schär aveva annullato il vantaggio realizzato da Victor Moses. Dopo sei partite europee cade dunque l’imbattibilità casalinga della formazione svizzera, che era apparsa inferiore a quella inglese ma si era forse illusa di poter conquistare un risultato positivo con il pareggio realizzato a quattro minuti dallo scadere. Ma un’altra palla inattiva, al 94’, ha messo in pole position per la qualificazione la squadra di Rafael Benítez, che tra una settimana allo Stamford Bridge potrà giocare per due risultati su tre.

BENFICA KO – Il Fenerbahçe si impone 1-0 sul Benfica grazie al gol di Egemen Korkmaz dopo aver colpito per ben tre volte i legni della porta lusitana. La squadra turca gioca il primo tempo su ritmi elevati e colpisce la traversa con Moussa Sow prima di guadagnarsi un rigore proprio allo scadere della frazione. Cristian calcio però sulla base del palo e quando anche la conclusione di Dirk Kuyt si infrange sul legno sembra proprio non essere la della squadra di Aykut Kocaman. A 18 minuti dalla fine, però, Egemen regala il meritato successo al Fenerbahçe sfruttando un disimpegno difettoso del Benfica. La squadra turca sarà senza gli squalificati Mehmet Topal e Pierre Webó a Lisbona, mentre i padroni di casa dovranno fare a meno di Ola John, ammonito in occasione del fallo da rigore su Gökhan Gönül.

Potrebbe interessarti