Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga Portugal: Passo falso Porto, il Benfica e’ primo da solo

di Marco SIMONELLI

Inaspettato passo falso del Porto che permette ai rivali del Benfica di salire indisturbati al primo posto in classifica. Contro lo Sporting arriva un pareggio senza reti che condanna momentaneamente i dragoni. Tutto invariato nella lotta al terzo posto, mentre si riapre quella per l’ultimo posto utile per accedere all’Europa League.

Benfica-al-comando

PAREGGIO DEL PORTO, NE APPROFITTA IL BENFICA – Sembrava non potesse mai accadere e invece così non è stato. Alla ventunesima giornata di campionato la Primera Liga ha finalmente un unico padrone. È il Benfica la prima squadra a tentare l’allungo sfruttando il pareggio a reti bianche del Porto. Lo 0 a 0 dei campioni in caria contro lo Sporting ha permesso alle Aquile di portarsi in testa alla classifica a +2 sugli avversari. Sono dunque i cugini di Lisbona a fare un favore al Benfica stoppando i dragoni grazie ad una buona prova difensiva e alle parate di Rui Patricio. La partita, neanche a dirlo, è in totale controllo del Porto che non riesce però ad infliggere il colpo decisivo ai padroni di casa. Jackson non è in giornata e spara fuori qualsiasi occasione, il resto della squadra non gira come al solito. E pensare che l’occasione più ghiotta capita all’88’ sui piedi di Wolfswinkel, ma l’attaccante lanciato a rete inciampa sul pallone favorendo l’uscita di Helton. Due punti sono recuperabili, soprattutto con lo scontro diretto da giocare in casa, ma di certo il Porto non può più permettersi passi falsi. Per una squadra che si ferma ce n’è un’altra che continua spedita nella sua marcia. Il Benfica non accenna a cedimenti e riesce a vincere anche una partita complicata come quella contro il Beira-Mar. L’avversario si dimostra più ostico rispetto ai suoi pochi punti in classifica e mette in grande difficoltà gli Encarnados, a cui basta il gol su rigore di Cardozo per vincere la gara. Dopo la trasformazione dal dischetto, i padroni di casa cercano con insistenza il gol del pari ma senza rendersi mai troppo pericolosi. Il verdetto finale è inesorabile: Benfica primo solitario, Beira-Mar ultimo.

TERZO POSTO, AFFARE PER DUE – A contendersi il gradino più basso del podio ci sono sempre Pacos e Braga, entrambe vittoriose nelle proprie sfide. I castori battono per 2 a 0 il Vitoria Setubal in una gara dominata per tutti i 90 minuti. È una doppietta di Cicero a regalare i tre punti che permettono di tenere il Braga a una lunghezza di distanza. Nel posticipo del lunedì gli Arsenalistas vincono con il minimo scarto contro l’Olhanense e rimangono nella scia del Pacos. A decidere la gara è un gol dopo pochi minuti di Salino.

ULTIMO POSTO EUROPEO: LA CACCIA E’ APERTA – Si riapre clamorosamente la corsa all’ultimo posto per accedere in Europa. Le due sconfitte consecutive del Rio Ave hanno permesso a tutte le inseguitrici di riavvicinarsi. L’Estoril si rifà sotto grazie alla vittoria nello scontro diretto proprio con i quinti in classifica. I gol nella ripresa di Lica e Vitoria regalano i tre punti ai Canarinhos. Il Maritimo perde l’occasione per scavalcare il Rio Ave pareggiando, con una rimonta lampo, contro il Moreirense. Al gol di Filipe risponde dopo appena un minuto Kukula. Si avvicinano alla zona europea anche Vitoria Guimaraes e Nacional. I primi battono senza troppe difficoltà l’Academica per 2 a 0, mentre i secondi passano in rimonta sul campo del Gil Vicente.

 

Potrebbe interessarti